Questa notte torna l’ora solare: il cambio ora è ancora un vantaggio?

Tra sabato 29 e domenica 30 ottobre torna, infatti, l'ora solare e le lancette andranno spostate indietro di 60 minuti, dalle 3 alle 2 del mattino. Ma il cambio orario, dall'ora legale a quella solare, ha ancora senso. Esprimiti votando il nostro sondaggio,
Ora solare AostaSera
Società

Nel fine settimana lancette indietro di un’ora. Fra sabato 29 e domenica 30 ottobre torna, infatti, l’ora solare. Gli orologi che non si aggiornano in modo automatico andranno regolati a mano e le lancette spostate indietro di 60 minuti, teoricamente dalle 3 alle 2 del mattino.

Questo significa che il sole sorgerà 60 minuti in anticipo la mattina, ma anche il tramonto sarà un’ora prima: le giornate sembreranno più corte perché si perderà un’ora di luce il pomeriggio. Non proprio una buona notizia in un periodo in cui siamo alle prese con importanti rincari dell’energia elettrica e del gas.

Per questo si è riacceso il dibattito se abolire definitivamente il cambio dell’ora e tenere tutto l’anno l’ora legale. Nel 2018 era stata avviata una consultazione popolare in Europa. Quasi cinque milioni di cittadini dell’Ue avevano aderito all’iniziativa e il 76% dei votanti si era espresso a favore approvando, di fatto, l’abolizione dell’obbligo per i vari Paesi membri di passare da un’ora all’altra due volte all’anno.

Ogni Stato, avrebbe dovuto decidere quindi in autonomia entro la fine del 2021 se adottare per sempre l’ora legale o quella solare. Ma al momento nessuno dei paesi dell’Unione ha legiferato in merito e in pochi hanno dichiarato le loro intenzioni. Tra questi la Francia che con una consultazione pubblica avrebbe dichiarato di voler dire addio all’ora solare.

Tu cosa ne pensi? Puoi votare il nostro sondaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte