Video 

“Una casa per me”: il video dei racconti e le riflessioni sulla vita indipendente di persone con disabilità psichica

La tavola rotonda è stata trasmessa in streaming ieri, mercoledì 14 aprile, sul sito e sui social di Aostasera. È stata l’occasione per presentare l’esperienza di vita indipendente e i risultati del progetto iniziato nel mese di gennaio 2020 e ora in fase conclusiva.
Società

Si è chiuso con un evento online in diretta il progetto “Una casa per me” rivolto a persone con disabilità psichica e finanziato dalla Fondazione CRT. L’iniziativa, trasmessa in streaming mercoledì 14 aprile alle 17 sul sito e sui social di AostaSera, è stata l’occasione per presentare l’esperienza di vita indipendente e i risultati del progetto iniziato nel mese di gennaio 2020 e ora in fase conclusiva.

Alla tavola rotonda web hanno preso parte Ilenia Bozzuto e Stefano Rosset, rispettivamente coordinatrice e psicologo del progetto della cooperativa L’Esprit à L’Envers, Anselmo Fosson, responsabile della gestione territoriale della S.C. Psichiatria, Sonia Cid y Bic, psicologa del Servizio Dipendenze Patologiche – Ser.D e l’assistente sociale Francesca Giordani. A moderare gli interventi, invece, la giornalista Nathalie Grange.

Durante l’evento online è stato trasmesso anche un estratto del video dedicato all’esperienza, realizzato da William Novelli. Il video integrale sarà poi disponibile sul sito www.lespritalenvers.org e sul canale YouTube della cooperativa.

Il progetto “Una Casa Per Me” è stato realizzato dalla cooperativa L’Esprit à l’Envers con il contributo della Fondazione CRT, nell’ambito del Bando Vivo Meglio 2019, e la collaborazione del Dipartimento Salute Mentale (DSM) dell’Azienda USL della Valle d’Aosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte