Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 18 Giugno 2021 17:33

Variante di Etroubles, nominato il Commissario. L’opera potrebbe chiudersi per il 2024

Aosta - Il Ministero delle Infrastrutture ha indicato l'ingegner Matteo Castiglioni, dirigente dell'Anas, come commissario per il completamento dei lavori sulla variante di Etroubles e Saint-Oyen. Marzi: "la gestione commissariale potrebbe operare con maggiore rapidità".

cs lavori SSI lavori nella galleria di servizio della variante di Etroubles

La notizia era nell’aria da tempo, ed ora è ufficiale: il Ministero delle Infrastrutture ha indicato l’ingegner Matteo Castiglioni, dirigente dell’Anas, come commissario per il completamento dei lavori sulla variante di Etroubles e Saint-Oyen.

Il commissariamento era stato annunciato a fine maggio dal deputato della Lega Edoardo Rixi, componente della commissione Trasporti della Camera, che oggi spiega: “Con la nomina arriverà il finanziamento integrale della parte ancora mancante, così da consentire ai lavori una veloce ripartenza”.

“È positiva la gestione commissariale – commenta invece L’Assessore alle Opere pubbliche Carlo Marzi –, che potrebbe operare con maggiore rapidità nella fase successiva di approvazione progettuale e d’appalto, anche grazie al lavoro di riprogettazione che abbiamo riattivato e che stiamo svolgendo”.

Il commissariamento, inserito nell’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri Draghi, andrà ora approvato in via urgente dalle due Camere. Marzi aggiunge: “L’obiettivo comune rimane quello di operare con serietà nei confronti dei Comuni e della vallata, per far ripartire l’opera e concluderla nel minor tempo possibile“.

La variante, in gran parte in galleria, è stata ideata per evitare i passaggi pericolosi all’interno dei borghi di Etroubles e di Saint-Oyen. Il cantiere era stato avviato nel 2011, per un costo previsto di 107 milioni di euro. Nel 2014, la ditta appaltatrice Lauro spa di Borgosesia – in Provincia di Vercelli – aveva chiesto il concordato preventivo ed era stata avviata la rescissione del contratto, con l’opera che sarebbe dovuta essere conclusa nel 2016. Con il commissariamento, i lavori potrebbero ora chiudersi nel 2024.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo