Vini in Vigna 2022, il 20 agosto la seconda tappa ad Aymavilles

Saranno 31 le aziende che tra le 12 e le 19 del 20 agosto porteranno i loro prodotti durante l'evento di Aymavilles, con un totale stimato di 150 tipologie di vini differenti, pronte per la degustazione.
Vini in vigna Aymavilles
Società

Dopo il successo di Morgex, il secondo appuntamento della manifestazione “Vini in Vigna – Valle d’Aosta nel bicchiere” è ormai alle porte, programmato per il 20 agosto ad Aymavilles.

Saranno 31 le aziende che tra le 12 e le 19 porteranno i loro prodotti durante l’evento, con un totale stimato di 150 tipologie di vini differenti, pronte per la degustazione. E, per allietare l’esperienza, sarà anche presente la musica di Silvana Bruno, con i suoi ukulele, e il rock dei 19’O Clock.

 

Vini in vigna Aymavilles

 

La manifestazione, arrivata alla terza edizione, quest’anno è organizzata dal neonato Consorzio Vini, formatosi a marzo e con sede al Grandze del Castello di Aymavilles. “Quando si parla del Consorzio è sempre un’emozione” – spiega Hervé Grosjean, consigliere del Consorzio e titolare di Grosjean Vins – “Dopo vent’anni che se ne parlava, siamo finalmente riusciti a realizzarlo e, a giorni, verremo anche riconosciuti dal Ministero.”

André Gerbore, vicepresidente del Consorzio, sottolinea: “Vini in vigna è una bellissima occasione per conoscere la cultura dei vini del nostro territorio: partendo dal bianco di Morgex, andando al Nebbiolo di Donnas, passando per il Fumin della valle centrale. Abbiamo un territorio estremamente particolare: con 50 km di estensione e una varietà enorme.”

Davide Sapinet, assessore all’agricoltura, aggiunge: “Questa manifestazione è la prova definitiva che il Consorzio Vini è nato e c’è, nonostante le condizioni difficili nelle vigne dovute ai due anni di Pandemia e alla situazione climatica.”

Ma in qualche modo, la pandemia ha aiutato a riscoprire il territorio durante la stagione estiva, come racconta Giulio Corti, anche lui consigliere del Consorzio: “Dalla pandemia in avanti, il settore vitivinicolo, principalmente legato all’inverno, ha scoperto l’estate. Le aziende ci hanno mostrato lo sviluppo estivo degli ultimi anni: c’è uno spazio importante da conquistare nei flussi turistici, e le nostre aziende ne possono essere veicolo.”

Vini in vigna Aymavilles

L’assessore al turismo, Jean-Pierre Guichardaz aggiunge: “Apprezzo molto gli eventi come questo, che aiutano a valorizzare il potenziale e la ricchezza del nostro territorio.”

Per la sindaca di Aymavilles, Loredana Petey: “Questo non è un traguardo, ma un punto d’inizio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Società