Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 29 Giugno 2021 17:45

Il Giro Ciclistico della Valle d’Aosta scalda le gambe: presentate le tre tappe, al via il 16 luglio

Aosta - Meno tappe ma spettacolo garantito per l’importante manifestazione Under 23: 418 km e 11.000 metri di dislivello, con 28 squadre di 16 paesi.

Mauri Vansevenant vince il ° Giro Ciclistico della Valle dAostaMauri Vansevenant vince il 56° Giro Ciclistico della Valle dAosta

Un 57° Giro Ciclistico della Valle d’Aosta in formato ridotto, con tre tappe al posto delle solite cinque e solo in Valle d’Aosta, che però promette il consueto grande spettacolo grazie ad atleti Under 23 di alto livello, fucina dei campioni di domani. Dal 16 al 18 luglio l’importante manifestazione su strada richiamerà 28 squadre di 16 paesi, che si daranno battaglia per 418 km e 11.000 metri di dislivello fino all’incoronazione della maglia gialla a Cogne, in Valnontey.

“Ci vuole un pizzico di pazzia per mettersi in gioco in questo momento, ma saltare due anni di fila avrebbe avuto delle potenziali conseguenze negative troppo importanti”, commenta François Domaine, vicepresidente della Società Ciclistica Valdostana, durante la presentazione del Petit Tour di ieri, lunedì 28 giugno. Gli fa eco il presidente, Riccardo Moret: “Le ripartenze non sono mai facili e, nonostante il periodo di grande incertezza, siamo riusciti a proporre una corsa tutta disegnata sul territorio valdostano. Ci abbiamo messo braccia, testa e cuore perché siamo dei grandi appassionati e perché volevamo far ritornare il ciclismo che conta sulle nostre strade. Una starting list di caratura mondiale e un percorso, come tradizione, ricco di salite renderanno memorabile anche questa edizione del Giro della Valle d’Aosta”. “Hanno sempre tutti un bel ricordo del Giro”, prosegue Moret, “è sulla bocca di tutti e mai come quest’anno è stato difficile scegliere le squadre che parteciperanno, tutte di grande livello”.

Parla di “miracolo” l’assessore regionale allo sport e turismo, Jean-Pierre Guichardaz, che sottolinea “la caratura internazionale del Giro della Valle d’Aosta, che veicola il nome della nostra regione fuori dai nostri confini. Il ciclismo è un traino per l’economia ed il turismo valdostani”.

Le tre tappe del Giro della Valle d’Aosta: si parte a Pollein, si chiude a Valnontey

Meno tappe obbligano a dare tutto e a non sbagliare, con la maglia gialla che può cambiare padrone da una tappa all’altra. Venerdì 16 luglio si parte e si arriva a Pollein, una tappa inedita con 110,7 km e quattro impegnativi Gran Premi della Montagna: a Jeanceyaz, Grand Brissogne, Terreblanche di Pollein e Les Fleurs di Gressan. I traguardi volanti saranno posizionati ad Aosta, in Corso Lancieri, e a Pollein. “Non c’è un attimo di respiro, bisognerà spingere fin dall’inizio con strappi non lunghi ma duri”, illustra Thierry Moret.

Prima tappa Giro della Valle dAosta
Prima tappa Giro della Valle dAosta

La seconda tappa è un classico del Giro, la Valtournenche-Cervinia, 158,4 km, spesso sede di chiusura del Petit Tour. Per Thierry Moret “qui usciranno gli scalatori, è una tappa più regolare con salite più lunghe”. I GPM sono le ascese di Perloz, del Col d’Arlaz, del Col Tsecore, del Col Saint Pantaléon e di Cervinia, gli sprint ad Arnad e Issogne.

Seconda tappa Giro della Valle dAosta
Seconda tappa Giro della Valle dAosta

Si chiude nel cuore del Parco Nazionale Gran Paradiso con i 149 km della Fénis-Valnontey domenica 18 luglio, che potrebbe decidersi nella salita finale dopo i GPM a Doues, Verrogne, Les Combes e l’ascesa finale a Valnontey (sprint a Chatillon e Saint-Christophe).

Terza tappa Giro della Valle dAosta
Terza tappa Giro della Valle dAosta

Le curiosità: le maglie, i valdostani, come seguire la gara

Le maglie dei leaders delle varie categorie del 57° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta – Mont Blanc saranno quattro: la maglia gialla del leader della classifica generale, quella a pois dei Gran Premi della Montagna, quella rossa degli Sprint Catch e la maglia bianca riservata alla classifica a punti.

Al via sarà presente, nella Lan service Zheroquadro Cycling Team, il valdostano Laurent Rigollet, reduce da un ottimo Giro d’Italia Under 23, mentre sarà possibile seguire la diretta integrale di tutte le tappe (sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’evento) grazie al supporto di Radio Proposta in Blu e Toscana Sprint.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo