FOTOSport

Ultima modifica: 10 Febbraio 2020 17:47

In 180 in pista per un’Arrancaslimba d’Antan

Saint-Oyen - 90 coppie si sono sfidate sulle piste di Flassin, vestite a tema e bevendo birra lungo il percorso della gara goliardica, versione invernale dell’Arrancabirra.

 

Si sono presentati in 180 sulle piste di Flassin, vestiti con giacconi, berretti e calzettoni in lana, bretelle in cuoio, scarponi scamosciati con ganci metallici e puntale quadrato, sci in legno grezzo e bastoncini di bambù, ma molti di più sono stati quelli che hanno passato una serata di divertimento e festa richiamati dall’Arrancaslimba, la gara goliardica di VDA Trailers che rappresenta la versione invernale della celebre Arrancabirra.

Tutti vestiti secondo il tema dello “Ski d’Antan”, hanno corso in coppia in cordata con ciaspole, ramponcini o sci con pelli i 6 km delle piste da fondo, fermandosi nei quattro punti ristoro per bere birra. Non sono mancati alcuni elementi che, pur nella goliardia, sono riusciti a distinguersi ancora di più per la loro eccentricità: Alex Vallet e Nadir Junod, con i loro vestiti antichi e la gerla, hanno vinto il Premio Stravaganti.

Passando al lato sportivo, la classifica delle coppie maschili è stata vinta da Erik Ruffier e Roberto Semprini che hanno impiegato 55′ per coprire il percorso (da cui vanno tolti 10 minuti per il ritardo della partenza). Valérie Désandré e Désirée Oreiller si sono difese alla grande, quarte assolute e prime delle donne con le ciaspole, mentre tra le coppie miste i fratelli Laurent e Valérie Guyon Pellissier hanno dominato.

Nata sule orme della storica Mezza Slimba, l’Arrancaslimba ha per questo voluto premiare con il Trofeo Mezza Slimba Alberto Collé e Riccardo Bagliani, primi al traguardo e prima coppia originaria della Coumba Freida.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>