Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 25 Marzo 2021 9:31

Marta Bassino campionessa italiana di gigante, argento per Federica Brignone

livigno - Dopo aver chiuso nettamente davanti la prima manche, Federica Brignone ha subito la rimonta della cuneese e non è riuscita a concedere il bis dopo la vittoria di ieri in slalom. Bene anche Sophie Mathiou e Carole Agnelli.

Brignone Bassino Pichler italiani di gigante foto FISIBrignone Bassino Pichler italiani di gigante foto FISI

Come nel 2019, Marta Bassino ha vinto i campionati italiani assoluti di gigante, in corso a Livigno, davanti a Federica Brignone. Terzo posto per Karoline Pichler, a differenza di due anni fa quando il bronzo fu di Luisa Matilde Bertani.

Nettamente prima al termine della prima manche (1’05″92), con un vantaggio di 78 centesimi su Marta Bassino, Federica Brignone non è riuscita a concedere il bis dopo la vittoria di ieri in slalom ed ha ottenuto l’ottavo tempo della seconda manche (1’08″80), lasciando spazio alla rimonta della cuneese, che ha vinto in 2’14″59 contro i 2’14″72 della valdostana. Pichler ha chiuso a 90 centesimi da Bassino.

Bene Sophie Mathiou, 11° della gara e 10° dei campionati italiani in 2’17″58, recuperando sette posizioni nella seconda manche, e Carole Agnelli, 14a italiana.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo