Tokyo2020, niente staffetta per Eleonora Marchiando

Non sono bastate le ottime prestazioni di squadra di quest’anno: la valdostana paga forse l’errore nei 400hs e non viene convocata nella 4x400, che schiererà Alice Mangione, Rebecca Borga, Petra Nardelli e Maria Benedicta Chigbolu.
Mangione Marchiando Foto Colombo Fidal
Sport

Non sono bastate le ottime prestazioni di squadra di quest’anno, con il terzo posto agli Europei a squadre a fine maggio ed il quinto ai Mondiali, dove aveva sempre fatto registrare il miglior tempo delle azzurre: Eleonora Marchiando paga forse l’errore nella batteria dei 400 ostacoli di Tokyo e viene esclusa dalla semifinale della 4×400 femminile, in programma alle 12.37 (ore italiane) di giovedì 5 agosto.

La Fidal ha infatti diramato le convocazioni per la staffetta olimpica, che vedrà schierate Alice Mangione, Rebecca Borga, Petra Nardelli e Maria Benedicta Chigbolu. Sarà un quartetto inedito: solo Nardelli aveva partecipato ad entrambe le manifestazioni internazionali (come Marchiando e Raphaela Lukudo), mentre Mangione aveva preso parte solo agli Europei.

Se l’Italia, in batteria insieme a Bielorussa, Gran Bretagna, Ucraina, Canada, Olanda, Stati Uniti e Giamaica, dovesse qualificarsi, disputerebbe la finale sabato 7 agosto alle 14.30, lasciando ancora un briciolo di speranza ad Eleonora Marchiando, che è stata comunque convocata come riserva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte