Gnocchi di ricotta e ortiche

Vediamo come l'uso delle erbe spontanee può dare gusto e colore alle nostre ricette di casa.
Gnocchi di ricotta e ortiche
casseDrôle

Con la primavera riparte la crescita delle erbe spontanee, chiunque abiti in campagna o sia avvezzo a lunghe passeggiate nella natura lo sa bene. Oggi useremo una delle erbe spontanee più conosciute: l’ortica. Queste piante ricchissime di clorofilla, dal sapore fresco, aromatico, erbaceo e molto intenso, possono essere utilizzate nelle minestre, nelle insalate (avendo cura di sminuzzarne bene le foglie giacché esse perdono il loro potere urticante se sminuzzate appunto oppure bollite o dopo l’essiccazione), nelle tisane, ecc. Oggi le useremo sbollentate per aromatizzare dei deliziosi gnocchi di ricotta, teneri e dal deciso gusto erbaceo.

Ingredienti per 4-5 persone

500 gr di ricotta

600 gr di ortiche fresche

2 uova

150 gr di Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato

80-100 gr di farina

120 gr di burro

10 foglie di salvia fresca

sale, pepe nero, noce moscata

Inizierete con la pulizia delle ortiche, per effettuare la quale vi consiglierei di munirvi di guanti; dopo averle lasciate a bagno in acqua e bicarbonato di sodio per 10 minuti, procederete con il risciacquo che andrà eseguito 3-4 volte, sotto acqua corrente fredda quindi, con l’aiuto di un paio di forbici dovrete eliminare i gambi dell’ortica e conservarne solo le foglie.

Metterete le foglie in una pentola dai bordo alti e le ricoprirete di acqua fredda, aggiungerete una presa di sale e metterete a bollire. Una volta che l’acqua avrà raggiunto il bollore, lascerete bollire 2-3 minuti quindi scolerete l’erba e la strizzerete a dovere, come siete ad uso fare con altre erbe come gli spinaci.

Dopo aver formato una palla con le vostre ortiche dovrete sminuzzarle finissimamente, con l’aiuto di un affilato coltello da cucina o, per le incorreggibili massaie, con l’utilizzo della mezzaluna!

In una insalatiera capiente verserete la ricotta, 120 grammi del Parmigiano grattugiato, le uova intere e inizierete ad agglomerare i componenti, usando un cucchiaio di legno. Addizionerete poi il trito di ortiche e la farina e spazierete con del sale fino, un paio di giri di mulino a pepe nero e una generosa grattugiata di noce moscata.

Incorporerete i nuovi ingredienti e lascerete riposare l’impasto per 10 minuti.

Metterete a bollire una pentola di acqua leggermente salata.

Con l’aiuto di due cucchiai formerete delle quenelles che andranno calate nell’acqua bollente e lasciate cuocere sinché non riaffiorino a galla.

Raccoglierete gli gnocchi con una schiumaiola e li depositerete in una teglia da cucina, leggermente imburrata.

In una pentola antiaderente farete sciogliere il burro e lo aromatizzerete con la salvia quindi lo verserete sugli gnocchi in teglia. Cospargerete il tutto con il Parmigiano rimasto e metterete sotto il grill del forno per 5 minuti.

Gli gnocchi saranno pronti per il servizio quando risulteranno croccantemente gratinati.

Buon appetito e ricordate sempre che il cibo è vita quindi meglio sia buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

casseDrôle
casseDrôle