Polpette vegetariane

Un piatto vegetariano gustoso che non vi farà rimpiangere la "ciccia".
Polpette vegetariane
casseDrôle

Ho provato a cimentarmi in queste polpette senza carne e devo dire che mi hanno favorevolmente colpito. Gustose, morbide e succulente non mi hanno fatto rimpiangere quelle classiche di bovino tritato!

Ingredienti per 4 persone

150 gr di pane raffermo

200 gr di fagioli borlotti lessati

70 gr di pangrattato

4 uova

10 pomodori secchi sott’olio

20 nocciole del Piemonte

40 gr di prezzemolo tritato

200 ml di latte intero

1 cipolla bionda

250 gr di passata di pomodoro

sale, olio evo

Inizierete preparando il sugo delle polpette, triterete finemente la cipolla e la metterete a soffriggere in padella con olio evo, aggiungerete la passata di pomodoro e lascerete che l’intingolo di rapprenda, ci vorranno circa 10 minuti. spegnerete il fuoco e conserverete da parte.

Per preparare le polpette dovrete ridurre il pane raffermo in pezzi piccoli, lo metterete in una ciotola e vi verserete sopra il latte, lascerete che il pane si imbeva per almeno 15 minuti, rimestandolo periodicamente, quindi lo strizzerete bene e lo schiaccerete con le mani creando una poltiglia.

Nel bicchiere del robot da cucina andrete a mettere: i fagioli ben scolati, il pangrattato, le uova, il prezzemolo, i pomodori secchi, le nocciole, un pizzico di sale e 2 cucchiai di olio evo. Frullerete il tutto per 3-4 minuti.

Aggiungerete il composto ottenuto al pane ammollato e mischierete molto bene il tutto con l’aiuto delle vostre manine. Dovrete ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Sempre con le mani o con l’aiuto di uno strumento per fare le palline di gelato formerete le polpette.

In padella antiaderente andrete a mettere 4 cucchiai di olio evo e friggerete le polpette sino a che non si saranno dorate per bene su tutta la loro superficie, circa 10-15 minuti

Metterete le polpette nel sugo di pomodoro preparato in precedenza e lascerete che si insaporiscano bene, ci vorranno 7-8 minuti.

Servirete ben caldo.

Buon appetito e ricordate sempre che il cibo è vita quindi meglio sia buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte