casseDrôle

Ultima modifica: 17 Agosto 2019 1:58

Zucchine sott’aceto

Aosta - Una zucchina croccante, dal gusto intenso pure d'inverno? È possibile, ecco come.

Zucchine sottacetoZucchine sottaceto

Cari lettori, la settimana passata mi avete piacevolmente stupito con più di 66.000 visualizzazioni della mia ricetta per la conserva di pomodoro, grazie! Visto che, evidentemente, siete degli appassionati conservatori vi propongo oggi una nuova ricetta atta a traghettare colori, profumi, croccantezza dell’estate direttamente nei mesi autunnali e invernali; cosa c’è di meglio dell’aprire un grande barattolo delle nostre zucchine, per offrire un antipasto gustoso e fatto in casa, durante pranzi e cene con amici e parenti? Nulla! Questa ricetta è molto semplice e, come noterete, non richiede nessuna cottura, in più, non essendo una conserva sott’olio elimina completamente il rischio di botulismo.

Ingredienti

1 Kg di zucchine scure

300 ml di aceto di vino bianco

200 ml di vino bianco fermo

100 ml di acqua

15 grani di pepe nero

30 grani di pepe rosa

1 cucchiaio di semi di finocchio

1 cucchiaino di semi di cumino

6 bacche di cardamomo

1 cucchiaio di miele di acacia

1 cucchiaio di sale grosso

Chi tra voi avrà la fortuna di avere a disposizione delle zucchine provenienti dal proprio orto o da quello di qualche conoscente potrà considerarsi fortunato e dovrà utilizzare quelle ma, a coloro i quali non avranno questa opportunità, ricordo che la Coldiretti, soprattutto nel periodo estivo, organizza molti mercati di prodotti valdostani a Km0, vi invito a fare i vostri acquisti dai contadini, sarà come avere un orto personale.

Le zucchine del mio orto, quest’anno, sono scure: ogni anno è una lotteria, non si sa mai quale colore uscirà! Per la realizzazione di questa conserva ho utilizzato delle zucchine piuttosto grandi, se così farete anche voi vi consiglio di assaggiarle, prima di impegnarvi nel processo di conservazione, per valutare il loro grado di amarezza. Se da crude dovessero risultare troppo amare allora non procedete a conservarle, giacché, col tempo, l’amarezza si esalterà nel vaso.

Inizierete col mondare le zucchine quindi le taglierete, prima in metà, poi in quarti e infine in ottavi, per il lungo. Eseguita questa operazione dovrete eliminare la parte bianca all’interno del frutto, quella che contiene i semi, per intenderci. Eliminata la parte più spugnosa procederete a tagliare dei bastoncini di circa 5 cm di lunghezza. Vi ho anticipato che per questa ricetta non serviranno cotture di sorta quindi, terminato il taglio, basterà riporre le zucchine in una insalatiera.

Preparerete ora la bagna di conserva: miscelerete tutti i liquidi, vi aggiungerete le spezie, il miele e metterete sul fuoco a bollire. Una volta che l’aceto aromatizzato avrà preso un bel bollore sostenuto potrete spegnerlo e lasciare le spezie in infusione per 10 minuti. Durante questo tempo potrete riempire i vasi, sterilizzati in una delle modalità descritte nella ricetta della settimana scorsa, con le zucchine.

Trascorso il tempo di infusione delle spezie potrete versare la soluzione conservante, dopo averle fatto riprendere un forte bollore, direttamente sulle zucchine. A questo punto, rapidamente, tapperete i vasi e li capovolgerete coprendoli con un canovaccio da cucina. Svolgendo questa semplice operazione, una volta raffreddati, i vasi andranno automaticamente sotto vuoto, senza bisogno di bollirli.

Evitando il passaggio della cottura delle zucchine, al momento della degustazione, ritroverete un prodotto croccante come appena raccolto, sono sicuro vi piacerà. Potrete iniziare a consumare i vasi dopo circa un mese dalla produzione e si conserveranno, al riparo dalla luce, per circa un anno.

Come da consuetudine vi giunga il mio augurio di un buon fine settimana e ricordate sempre: il cibo è vita quindi meglio che sia buono!

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>