MV Agusta Superveloce Ago, la rinascita di una leggenda

A quasi ottant’anni, Giacomo Agostini si riprende la scena in circuito. È successo domenica scorsa per l’appuntamento della MotoGP di Misano Adriatico, in quel Santa Monica oggi dedicato alla memoria di Marco Simoncelli. Agostini ha portato in pista la nuovissima MV Agusta Superveloce Ago, a lui dedicata.
La MV Agusta Superveloce Ago Foto da mvaugusta com
Gioie e Motori

A quasi ottant’anni, Giacomo Agostini si riprende la scena in circuito. È successo domenica scorsa per l’appuntamento della MotoGP di Misano Adriatico, in quel Santa Monica oggi dedicato alla memoria del “Sic”, Marco Simoncelli. Agostini ha portato in pista la nuovissima MV Agusta Superveloce Ago, a lui dedicata.

Qualche giro e l’emozione si è levata alta a rivedere quella livrea, quella moto iconica e quel campione tuttora inarrivabile. La Superveloce Ago sarà prodotta in serie unica ed edizione limitata. Soltanto 311 esemplari, tante sono le vittorie in carriera del campione; i primi quindici saranno dedicati agli altrettanti titoli mondiali conquistati e si caratterizzeranno per il must della firma di “Ago”. Tutte le unità usciranno dalla sede ormai storica di Schiranna, nel varesotto, accuratamente e artigianalmente fatte a mano.

È inutile sottolineare che si tratta di un modello premium. Anzi, la definizione pare riduttiva, se guardiamo all’obiettivo, decisamente sfidante: rendere omaggio ad una leggenda delle due ruote, realizzando la Superveloce più sportiva di tutti i tempi, cioè, una leggenda anch’essa.

Iniziamo dalla ciclistica: la forcella Nix e il monoammortizzatore TTX 36 con taratura specifica avanzata. Alcune chicche, inoltre, come la piastra superiore dello sterzo in alluminio, i cerchi a raggi per gomme da 120/70 e 180/55 ZR17. Ma, soprattutto, consentitemi, la carenatura in fibra di carbonio grigio-rossa con il numero giallo, elementi che da soli, nell’immaginario collettivo – e nell’incubo degli avversari – significavano MV nei favolosi anni sessanta e settanta del secolo scorso, terreno di mietitura di successi per Agostini e non solo (non dimentichiamo Mike Hailwood, per esempio).

Non basta? Ecco allora il Racing Kit, con lo scarico Arrow – due terminali a destra uno a sinistra – la centralina, le manopole rosse. Dalla MotoGP di oggi, la Superveloce Ago trae l’alberomotore, per migliorare, ancora, la dinamica di guida. Il propulsore è quello della Superveloce che conosciamo. Tre cilindri, 798 cc, 147 cavalli a 13.200 giri, una coppia massima di 88 Nm a 10.100 giri/m, rapporto di compressione 13.3/1, velocità 240 chilometri orari, per un peso a secco pari a 173 chilogrammi. In sintesi, un capolavoro, degno delle MV Agusta e del grande fuoriclasse che si vuole celebrare.
Il prezzo, da euro 32.100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Gioie e Motori
Gioie e Motori
Gioie e Motori