Gioie e Motori di Enrico Formento Dojot |

Ultima modifica: 9 Novembre 2020 15:16

Nuova Renault Captur E-Tech, l’accattivante ibrido che rivisita il suo design

Aosta - La Casa francese propone ora il modello ibrido E-Tech Plug-In che non si limita a variazioni tecniche e motoristiche ma si estende ad una rivisitazione del design. Che, ferme le dimensioni da vera compatta, diventa più accattivante, affidandosi ad un look più fashion.

Nuova Renault Captur E-TechNuova Renault Captur E-Tech

Fin dal suo ingresso sul mercato, la Renault Captur ha catturato – scusate il gioco di parole un po’ banale – l’attenzione di una clientela alla ricerca di un SUV compatto, che fosse adatto anche alle necessità di un utilizzo urbano.

Ora, la Casa francese propone il modello ibrido E-Tech Plug-In, che non si limita a variazioni tecniche e motoristiche ma si estende ad una rivisitazione del design. Che, ferme le dimensioni (lunghezza 4.227 metri e larghezza 1.797 metri) da vera compatta, diventa più accattivante, affidandosi ad un look più fashion, fatto di fiancate scolpite, di passaruota muscolosi, di una calandra prominente, senza dimenticare, a livello di sicurezza, gli inserti di protezione sottoscocca.

Il design è personalizzabile in novanta versioni, come in diciotto versioni è interpretabile l’interno. Certo, il dato fondamentale è la power unit. Tre i propulsori, che si integrano: il benzina 1.6 4V aspirato 16 valvole da 90 cavalli e due elettrici, il primo da 67 cavalli e il secondo da 34, con funzioni di generatore. La combinazione ibrida porta la potenza a 160 cavalli per una velocità massima di 173 km/h e comporta un’emissione CO2 di soli 32 g/km, il che rappresenta una forte attenzione per l’ambiente ma anche la possibilità, per l’acquirente, di beneficiare di euro 6.500 di ecoincentivi.

Chicca del sistema, la trasmissione multimodale, derivata dall’esperienza di Renault in Formula 1, che consiste nella variazione della geometria tra termico e elettrico, senza la frizione tradizionale. In particolare, il motore elettrico può funzionare da generatore o in parallelo con il termico.

Le batterie agli ioni di litio vantano una capacità pari a 9.8 kWh e si ricaricano tra le tre e le cinque ore. La fase di partenza della macchina è gestita dal solo motore elettrico. La piattaforma è quella già sperimentata sulla Clio, ma con un’implementazione decisa della capacità delle batterie. Altro risultato significativo del sistema Renault è il consumo che, secondo quanto dichiara la Casa, si attesta a 1.5 litri per cento chilometri.

Le sospensioni Multilink, altra novità, sono molto efficaci, anche in ragione del peso incrementato dalle batterie. Tre le modalità di guida: Pure, che consente di percorrere le zone a traffico limitato in assenza di emissioni, E-Save, che preserva il consumo del motore elettrico e Sport, che mette in parallelo termico e elettrico. Prezzi da euro 32.950.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo