WildAosta

La montagna è vita, certo

Fénis - La montagna è vita, certo. E la vita merita rispetto, la vita di tutti però, non solo di quelli che la montagna la possono frequentare in prima fila, con l’abbonamento. Gli slogan sono facili da indossare, rendersi conto del concreto lo è un pò meno.
di Luca Benedet
WildAosta

Riassunto dell’assenza

inverno
Champorcher - Com’è vero che uno champagne patisce la sconfitta, quando la forbice delle possibilità si stringe non resta altro che procurarsi un coltello e sfidare il consenso.
di Luca Benedet
WildAosta

Conservazione del disastro

Etroubles - Mi sono illuso, illuso che questa pausa forzata potesse caricarsi di pensieri costruttivi rispetto al domani, che potesse portare un pò di sano socialismo e mutualità, e invece siamo all’esame di maturità senza nemmeno il dizionario di italiano.
di Luca Benedet
WildAosta

L’importanza dei fiori di montagna

Mi chiedo cosa ci abbiano insegnato questi giorni di pausa forzata, se veramente sono stati colti come fiori di montagna o se non vediamo l’ora di strapparli per farci belli davanti alla ragazza dei nostri sogni.
di Luca Benedet
WildAosta

Lettera aperta ai disperati

passeggiate inverno
Valgrisenche - Abbiamo, o avremo, una coscienza più ricca dopo questa pausa, cerchiamo di investirla nel migliore dei modi, ce lo dobbiamo ma soprattutto glielo dobbiamo.
di Luca Benedet
WildAosta

L’importanza del viaggio. E del profumo

passeggiate
Avise, La Salle - Avevamo scelta e ce ne siamo accorti da un giorno all’altro, come tutte le cose belle ci manca quando è assente, ci manca perché era normale andare al bar sgomitando al bancone e guardarsi intorno cercando occhi amici o una donna con bellissime gambe pronte a stringerti qualche ora dopo.
di Luca Benedet
WildAosta

Prima della notte (1 di 2)

bivacco crabun
Perloz - La musica, la Porsche d’epoca e le magliette bianche dentro ai jeans. Le frasi che non ti aspetti. La luce alla fine del giorno e la gonna sotto al ginocchio. I capelli biondi e mossi.
di Luca Benedet
WildAosta

Tu lo sai chi era Fred Beckey?

rifugio misérin
Champorcher - Ma certe anime le incontri nelle canzoni o sui libri, nei documentari o in qualche fotografia e cazzo se ti ci butti dentro quando succede, quei 21 grammi si trasformano in tonnellate inesplorate.
di Luca Benedet