Comunali 2020, Roberto Rota è il nuovo Sindaco di Courmayeur

Rota - classe ’61, Maestro di sci, albergatore e già Amministratore unico del Csc - è il nuovo Primo cittadino di Courmayeur, con il 65% dei voti. Assieme a lui, a guidare il paese, il Vicesindaco Federico Perrin.
Il Sindaco di Courmayeur Roberto Rota
Elezioni Comunali Valle d’Aosta 2020

Roberto Rota, classe ’61, Maestro di sci, albergatore e già Amministratore unico del Centro Servizi Courmayeur srl, è il nuovo Sindaco di Courmayeur.

Nelle Elezioni del paese ai piedi del Bianco di ieri, domenica 8 novembre, la sua lista “SìAmo Courmayeur” si è imposta sulla lista “Esprit Courmayeur” che candidava come Primo cittadino l’ex Sindaco Stefano Miserocchi, “disarcionato” a fine luglio dalla carica dopo le dimissioni dell’intera minoranza consiliare – nel frattempo diventata maggioritaria in Consiglio –, ed il periodo di Commissariamento.

Vittoria netta per Rota, che vestirà ora la fusciacca di Sindaco forte del 65,68% dei voti. Assieme a Rota, a guidare il paese, il Vicesindaco Federico Perrin. La lista “SìAmo Courmayeur” ha infatti ottenuto 846 voti, mentre “Esprit”, che vedeva candidati Miserocchi e Sara Penco come Vice, ha ottenuto 442 voti, pari al 34,32% dei voti validi. Le schede bianche sono state 12 (0,89%), mentre le nulle sono state 43 (3,2%).

“Oggi siamo tutti molto felici – ha spiegato a caldo il neo Sindaco di Courmayeur –, anche perché il voto è stato molto importante. C’è anche un po’ di paura perché la situazione non è facile, come non lo è uscire da un commissariamento, cui si aggiunge la questione Covid. Ma ci metteremo al lavoro da subito”.

Questione sanitaria che, giocoforza, è il punto di partenza: “Purtroppo si comincerà dal Covid – ha spiegato Rota –, bisognerà gestire questa emergenza e non potremo fare altro che partire da lì”.

Basso comunque il dato sull’affluenza, che si è fermato al 58,01%, pari a 1.343 votanti su 2.315 aventi diritto. Nel 2017 l’affluenza finale al voto era stata invece del 69,04%.

Il nuovo Consiglio comunale. Motta sarà l’Assessore all’Urbanistica e Lavori pubblici

In maggioranza, per la lista “SìAmo Courmayeur” entreranno Nicole Passino (203 preferenze), Alberto Motta (191), Ephrem Truchet (181, ex assessore), Sauvage Rolla (177), Alessia Di Addario (163, ex assessora), Alessandro Perrone (159), Iris Voyat (156), Massimo Rey (151) e André Savoye (134, consigliere di minoranza uscente).

La minoranza consiliare sarà invece composta dai candidati Sindaco e vice Miserocchi e Penco, assieme a Diletta Roveyaz e Luciano Gex (ex consigliere comunale).

Rota, in un comunicato, ha anticipato poi uno dei componenti della prossima Giunta comunale: “Alberto Motta sarà l’Assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici. Per le altre due deleghe ci riserviamo ancora qualche giorno”.

Gli auguri del Presidente Lavevaz

A complimentarsi con il neo Primo cittadino di Courmayeur è il Presidente della Regione Erik Lavevaz: “Facciamo i nostri migliori auguri al Sindaco Roberto Rota e al suo vice Federico Perrin per un buon lavoro, consapevoli del difficile contesto in cui devono operare i sindaci in questo periodo per la situazione in cui si trova la Valle d’Aosta, sia dal punto di vista sanitario che economico. Courmayeur dovrà affrontare a breve la stagione invernale, il cui avvio sarà sicuramente complesso. Siamo certi che il neo Sindaco, insieme alla sua squadra, saprà dedicare il massimo impegno per gestire al meglio questo momento. La Giunta regionale garantirà supporto a Rota, così come a tutti gli altri sindaci della Valle, nella consapevolezza che il buon funzionamento del sistema delle autonomie locali debba passare attraverso il dialogo e il confronto tra i diversi livelli di governo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni