Elezioni Comunali Valle d'Aosta 2020 di Alice Dufour |

Ultima modifica: 17 Settembre 2020 21:16

Comunali di Nus: Alessandro Calisti sfida il Sindaco uscente Camillo Rosset

Nus - Candidatura del Sindaco uscente Camillo Rosset, sulla linea della continuità con la lista "Nus nel Cuore". Il suo avversario è Alessandro Calisti con "Nus lista civica Tradizione e Futuro”.

Alessandro Calisti e Camillo Rosset Candidati Sindaci NusAlessandro Calisti e Camillo Rosset Candidati Sindaci Nus

Domenica 20 e lunedì 21 settembre gli abitanti di Nus sono invitati a votare il loro futuro primo cittadino. La scelta è tra il Sindaco uscente Camillo Rosset e lo sfidante Alessandro Calisti.

Calisti, 57 anni, in pensione dopo aver prestato servizio nell’Arma dei Carabinieri, si presenta agli elettori con la lista n. 1 “Nus lista civica Tradizione e Futuro”.
“Il nostro primo obiettivo è rendere efficiente e trasparente il servizio dell’amministrazione comunale” attraverso un progetto realizzato all’insegna della collaborazione, della trasparenza e della legalità. L’epicentro è il cittadino, al quale verrà dedicata una giornata a settimana da destinare al confronto.

Sulla via della continuità il Sindaco uscente Rosset, imprenditore di 50 anni, con la lista n. 2 “Nus nel Cuore”. “La nostra proposta è frutto di spirito di servizio per la comunità e di solide competenze amministrative, economiche, professionali e imprenditoriali. Una parte di questo programma è volutamente in bianco pronta ad accogliere ulteriori suggerimenti provenienti dai cittadini”. A guidare la lista valori inderogabili, quali trasparenza, partecipazione, informazione e solidarietà.

I programmi

Servizi sociali

Tra le proposte della prima lista “Tradizione e Futuro” (programma completo), che intende promuovere la partecipazione attiva dei cittadini attraverso incontri periodici, il progetto “Nonni per Nus”, servizio civile comunale per i pensionati, il servizio di trasporto, per agevolare le persone anziane, il sabato nelle frazioni della collina e a Lignan e il servizio di pedibus come sostegno a disabili e anziani.

La seconda lista “Nus nel Cuore” (programma completo) intende continuare le collaborazioni con la casa famiglia e con il Tribunale di Aosta per il coinvolgimento dei sanzionati per opere di pubblica utilità, promuovere i servizi di consegna a domicilio per persone non in grado di raggiungere autonomamente il borgo, impegnarsi nella lotta alle dipendenze patologiche e favorire le attività dei centri di incontro tra diverse fasce di età.

Istruzione e cultura

La squadra di Calisti elenca una serie di progetti da affiancare alle attività scolastiche, a partire dall’anno scolastico 2021/2022, come la mensa a chilometro zero con alimenti cucinati in loco e consumati freschi nell’ambito di un più ampio progetto di educazione alimentare, un pre e post scuola a carico dell’amministrazione comunale, un pedibus per gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria per il borgo e per le frazioni limitrofe non servite dallo scuolabus e la realizzazione del progetto del Miur “Edustrada” al fine di promuovere tra i giovani la cultura della sicurezza in strada.
In ambito culturale la lista vuole mantenere attiva la rassegna culturale “Giovediamoci” e continuare a sostenere le attività dell’Osservatorio astronomico.

Sulla linea della continuità, la lista del Sindaco uscente propone invece, oltre ai servizi di assistenza scolastica quali mensa, trasporto, pre e post scuola, interventi di manutenzione dei plessi scolastici. Al fianco del servizio di scuolabus, la possibilità del rimborso chilometrico per le famiglie che risiedono in zone ‘scoperte’.
A ciò si aggiungono attività culturali e ricreative come serate divulgative itineranti, educazione civica interattiva, eventi socioculturali e gite fuori porta. Per realizzare parte delle attività, la lista intende riorganizzare la Biblioteca e riqualificare l’Auditorium.

Turismo

“Riuscire a far diventare Nus il punto di riferimento del turismo sostenibile in Valle d’Aosta” questo l’obiettivo di Calisti, lista “Tradizione e Futuro”. A tal fine il candidato propone di incrementare lo sviluppo di attività estive e invernali. Un pacchetto turistico composto da manifestazioni annuali legate al territorio: “Nus en vigne”, “Alla scoperta della collina di Nus” e “Nus, tour des alpages”.

Agli eventi finalizzati a far conoscere il paese, Rosset avanza come proposta turistica i tre cammini Balteo, Via Francigena e Alta via, percorsi circolari che coinvolgono le frazioni non interessate direttamente dai precedenti e un collegamento tra pista ciclabile e stazione ferroviaria.
Punto condiviso da entrambe le liste è la progettazione di un ostello presso la vecchia sede del consultorio, punto di riferimento dell’ospitalità diffusa sul territorio.

Trasporti

Per quanto riguarda i trasporti, la lista civica “Tradizione e Futuro” propone l’adesione al progetto Boudza-Tè di Daniele Vallet al fine di promuovere la mobilità sostenibile dei cittadini dal luogo di residenza al luogo di lavoro e viceversa.
Secondo la lista “Nus nel Cuore” è invece necessario revisionare il piano dei trasporti in collaborazione con la Regione.
Entrambe le liste intendono rivalorizzare l’area della stazione ferroviaria.

Lavori pubblici

Sia la squadra di Calisti che quella di Rosset inseriscono nel programma un elenco dettagliato dedicato a urbanistica e interventi di riqualificazione.

Tra questi, per la lista n. 1 “Tradizione e Futuro”, la riqualificazione delle aree cimiteriali del Comune, l’allestimento di un’area verde all’ingresso della vallata di Saint-Barthélemy, l’individuazione, con l’aiuto dei residenti, delle aree di intervento per progettare e riqualificare la viabilità perdonale e carraia all’interno dei villaggi della collina, un piano di sviluppo rurale, lo spostamento dell’ubicazione del mercato settimanale, la modifica del regolamento dei parcheggi a pagamento coperti e lo svolgimento di incontri per trovare una soluzione adeguata al problema dell’illuminazione pubblica delle frazioni alte del paese.

Per la lista n. 2 “Nus nel Cuore” è invece prioritario rinnovare la rete dell’acquedotto, rifare la fognatura di Lignan, completare la rete di illuminazione pubblica con un’analisi puntuale rivolta alle frazioni alte, ampliare la strada regionale per Saint-Barthélemy, realizzare marciapiedi per collegare le varie frazioni, riqualificare l’autorimessa del centro polifunzionale, completare la strada di Mazod, costruire la strada che dalla frazione La Champagne raggiunge la stazione ferroviaria e progettare una terza corsia in prossimità dell’uscita di via Circonvallazione Sud.

I candidati

Lista n. 1 – “Nus lista civica Tradizione e Futuro”

Alessandro Calisti – Sindaco
Margaretha Milliéry – Vice Sindaco
Chiara Cardani, Angelo Catino, Cristiana Clusaz, Clelia Collé, Giorgia Gambino, Raffaella Gobbo, Monica Maino, Jessica Nicco, Enrico Ottolenghi e Davide Pietrosanti.

Lista n. 2 – “Nus nel Cuore”

Camillo Rosset – Sindaco
Fabio Grange – Vice Sindaco
Andrea Brancazi, Amanda Buzzi, Edda Carlon, Denise Chabloz, Sarah Contoz, Irene Deval, Edy Favre, Marco Grange, Michele Mezzavilla, Aldo Roux, Ludovico Sblendorio, Didier Squinabol e Giuseppe Giulio Zambaiti.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>