21 anni fa l’alluvione, Lavevaz e Marzi: fu “severa lezione impartita dal territorio”

Il presidente della Regione e l’Assessore alle opere pubbliche ricordano l’evento che, nell’ottobre 2000, causò 17 vittime e portò distruzione in diversi comuni della Regione. Da allora, dicono, “rinata una comunità più consapevole”.
Alluvione del 2000 al quartiere Dora
Cronaca

“La Valle d’Aosta non potrà mai dimenticare le 17 vittime dell’alluvione dell’ottobre del 2000 e, negli ultimi 21 anni, ha saputo fare tesoro della severa lezione impartita da un territorio magnifico, ma fragile”.  Sono le parole con cui il presidente della Regione Erik Lavevaz e l’assessore Carlo Marzi sottolineano oggi, venerdì 15 ottobre, l’anniversario dell’alluvione del 2000, che colpì diversi comuni della regione, portando distruzione e lutti soprattutto in media e bassa Valle.

“In questi anni – proseguono  la nostra regione non solo ha intrapreso un importante percorso di consapevolezza e di crescita culturale sui temi della salvaguardia dell’ambiente, ma ha saputo mettere in atto azioni concrete per la difesa dai rischi naturali, per il rafforzamento del sistema di emergenza e di protezione civile e per la prevenzione dei rischi legati ai cambiamenti climatici e per le strategie di adattamento”.

Secondo Lavevaz e Marzi, “da quei terribili giorni di novembre 2000 e dai mesi successivi di ricostruzione è rinata una comunità più consapevole delle proprie potenzialità e della propria forza e una collettività che ha saputo rafforzare la propria straordinaria vocazione solidale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca