Video 

Anche il Sav alla “Journée de sauvetage” con i colleghi svizzeri

Teatro delle simulazioni, che proseguiranno per tutto il pomeriggio di oggi, sabato 26 agosto, è il colle del Gran San Bernardo. Dimostrata, per l’occasione, una missione di recupero infortunato con il verricello dell’elicottero.
Cronaca

Anche il Soccorso Alpino Valdostano ha preso parte oggi, sabato 26 agosto, alla “Journée de sauvetage” in programma al colle del Gran San Bernardo. L’iniziativa, promossa dall’ospizio che sorge in territorio Svizzero, poco distante dalla frontiera, rientra nell’ambito della dichiarazione del centenario di San Bernardo, patrono degli alpinisti e degli abitanti delle Alpi.

All’appuntamento, che prosegue per l’intero pomeriggio di oggi, hanno partecipato anche Air Glaciers (la realtà elvetica che effettua buona parte dei soccorsi in quota nel Canton Vallese) e il Grimm (Groupement d’Intervention Médicalisé en haute Montagne). Erano inoltre presenti stand della Fondation Barry e dei conduttori di cani da salvataggio del Vallese.

Il Sav ha simulato una missione di recupero infortunato con il verricello dell’elicottero. L’appuntamento vede inoltre la dimostrazione di soccorsi con cani, la presentazione delle attività “Barry Social” della Fondation Barry (per la valorizzazione della storia dell’ospizio e del suo simbolo, il cane Gran San Bernardo) e conferenze sulla storia del soccorso in quota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte