Cervino, in salvo gli alpinisti spagnoli rimasti bloccati al Pic Tyndall

I quattro, di nazionalità spagnola, sono riusciti a raggiungere autonomamente la capanna Carrel, dove sono arrivati attorno alle 7.10 di oggi, lunedì 11 ottobre. L’allarme era stato lanciato ieri, riferendo di essere esausti e di non poter procedere.
Foto Cervinia
Cronaca

Sono riusciti a raggiungere autonomamente la Capanna Carrel (3.830 mt.), dove sono arrivati attorno alle 7.10 di oggi, lunedì 11 ottobre, i quattro alpinisti spagnoli che ieri pomeriggio avevano chiesto soccorso, riferendo di essere bloccati ai 4.200 metri del Pic Tyndall perché esausti e non in grado di procedere.

Il Soccorso Alpino Valdostano, poco dopo le 17, aveva compiuto un tentativo di recupero in elicottero, ma la manovra non era andata a buon fine a causa del forte vento che soffiava in quota. Lo stesso era accaduto ad Air Zermatt, contattata dai colleghi che avevano ricevuto la chiamata dei quattro.

Calata l’oscurità, la Centrale unica del soccorso era rimasta in contatto telefonico con gli scalatori, spronandoli a muoversi sia per scongiurare il rischio ipotermico, sia per raggiungere una posizione meno esposta. Un consiglio che, dopo qualche difficoltà iniziale, il gruppo è riuscito a seguire: sentiti all’arrivo nella capanna, gli alpinisti non dovranno essere recuperati, scenderanno autonomamente.

Video a cura del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cervinia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca