Galleria 

Ghiaccio, terra ed elicottero: il Soccorso Alpino si esercita a Charvensod

All’inizio di questa settimana, 23 tecnici specializzati e 8 medici di elisoccorso hanno effettuato varie movimentazioni, per mantenere gli standard di efficacia del personale. Utilizzato anche il drone del Sav.
Cronaca

Gli operatori del Soccorso lo chiamano “Montagna Invernale” ed è una sessione di aggiornamento mirata a simulare tecniche, procedure e manovre per mantenere gli standard di efficacia del personale. Per quest’anno si è svolto all’inizio della settimana in corso (lunedì 11 e martedì 12 gennaio), nel comune di Charvensod. Sono state effettuate movimentazioni via terra, su cascata di ghiaccio e con l’impiego dell’elicottero.

L’aggiornamento ha impegnato, complessivamente, 23 tecnici specializzati del Soccorso Alpino e 8 medici dell’elisoccorso. È stato utilizzato anche il drone del Sav, già impiegato in diverse operazioni di soccorso. “Queste iniziative sono molto importanti – spiega il direttore, Paolo Comune – perché ci permettono di mettere alla prova le competenze dei soccorritori e dei medici”.

”Questi ultimi – aggiunge Comune – hanno raggiunto una preparazione di alto livello, che permette loro una eccezionale capacità di lavorare in equipe, in ambiente ostile e in condizioni severe”. Ai prossimi moduli formativi è prevista la partecipazione anche del Soccorso Alpino della Guardia di finanza (che spesso coadiuva il Sav nelle missioni di soccorso) e sono in programma per l’1 e 2 febbraio.

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca