Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 14 Giugno 2021 12:52

Scontro sugli sci al Plateau Rosa, 65enne grave al Parini

Aosta - L’uomo è ricoverato in prognosi riservata dopo l’urto con un altro sciatore. L’incidente verso la fine della mattinata di oggi, domenica 13 giugno. Sul luogo è intervenuto l’elisoccorso. In corso accertamenti dei Carabinieri sul sinistro.

elisoccorsoFoto di repertorio - elisoccorso

Uno sciatore italiano di 65 anni è ricoverato in prognosi riservata al “Parini” a seguito dei traumi riportati in un incidente sulla pista di collegamento tra il territorio italiano e quello svizzero a Plateau Rosa, 3.500 metri di altitudine sopra Cervinia (Valtournenche). L’uomo, alla fine della mattinata di oggi, domenica 13 giugno, si è violentemente scontrato con un’altra persona sugli sci. Sul luogo, per prestare aiuto al ferito, è intervenuto attorno alle 12 l’elicottero del Soccorso Alpino Valdostano. Dopo il trasporto al nosocomio regionale, gli esami e le visite di diagnostica cui è stato sottoposto il paziente hanno evidenziato la serietà delle sue condizioni, facendo propendere i medici per riservarsi la prognosi. Sul sinistro sono in corso accertamenti dei Carabinieri della stazione del Breuil, che prestano servizio nel comprensorio.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo