Tragedia in cantiere a Gressan, la Procura chiede l’archiviazione

Dagli accertamenti non sono emerse responsabilità a carico di terzi. Nell’incidente erano stati travolti da una lastra di cemento l’impresario Sandro Pepellin, 70 anni, e l’operaio Velio Dal Dosso, 51, deceduti in ospedale.
Il cantiere dove si è verificato l'incidente a Gressan
Cronaca

La Procura della Repubblica ha chiesto l’archiviazione del fascicolo aperto a seguito dell’incidente sul lavoro in cui, lo scorso 24 agosto a Gressan, erano morti l’impresario Sandro Pepellin, 70 anni, già sindaco di Jovençan, e l’operaio Velio Dal Dosso, 51 anni di Jovençan. Dagli accertamenti sull’accaduto, coordinati dal pm Francesco Pizzato, non sono emerse responsabilità a carico di terzi. Sulle due vittime era stata eseguita anche l’autopsia.

L’incidente

E’ tra i più gravi degli ultimi anni, in Valle d’Aosta, l’incidente avvenuto nel cantiere di frazione Barral. Pepellin, titolare della ditta edile impegnata nei lavori, è deceduto alcune ore dopo l’arrivo in ospedale e, nella nottata, è morto al “Parini”, per la gravità dei traumi riportati, anche il suo dipendente di fiducia coinvolto nel sinistro, Dal Dosso.

I due erano rimasti schiacciati da una lastra di cemento, improvvisamente sfilatasi dalle braghe con cui era legata su un camion e scivolata fuori, finendo sull’impresario e sul suo dipendente, che dovevano scaricare il mezzo. Erano passate da poco le 16.30. I lavori in cui erano impegnati riguardano la realizzazione, in un fabbricato già esistente, di un bed & breakfast di proprietà di Pepellin.

Secondo le prime testimonianze, quando è avvenuto l’incidente erano presenti anche i due figli e la moglie del titolare dell’impresa. Nonostante la difficoltà, e anche con l’aiuto della gru installata sul cantiere, sono riusciti a spostare il pesante lastrone, prestando i primi soccorsi. Nel frattempo, sono arrivati sul posto 118, Vigili del fuoco e Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile.

Vista la serietà della situazione, un ferito era stato elitrasportato, mentre l’altro aveva raggiunto l’ospedale in ambulanza. Sul posto sono giunti anche, per i sopralluoghi di competenza, vista la natura dell’accaduto, i tecnici del Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Usl e i carabinieri dell’Ispettorato del lavoro. Il cantiere è stato posto sotto sequestro e la Procura ha aperto un fascicolo.

Sandro Pepellin

Pepellin era stato sindaco del Comune di Jovençan dal 1988 al 1991. In seguito era stato rieletto nel 2000, rimanendo in carica fino al 2015. Fra il 2008 e il 2010 aveva guidato anche la Comunità montana Monte Emilius. Dal Dosso era un dipendente di fiducia dell’impresa, per la quale lavorava da anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca