Alla Cittadella dei Giovani il laboratorio multidisciplinare “Muoviamoci!”

In Cittadella dei Giovani sabato 11 il concerto dei Savana Funk, poi il laboratorio che metterà al centro il rapporto tra corpo e spazio nella forma del movimento ma anche di tutti i media artistici.
Cittadella dei Giovani
Cultura

La programmazione di ApertaMente in Cittadella, la rassegna di eventi nati dopo la riapertura di Cittadella dei Giovani a seguito del lockdown, prosegue.

Il rapporto tra il corpo e lo spazio, nella forma del movimento ma anche di tutti i media artistici, sarà al centro del laboratorio multidisciplinare gratuito “Muoviamoci!”, in programma in Cittadella dei Giovani dal 14 al 30 luglio ogni martedì e giovedì, dalle 17 alle 19. Il laboratorio, guidato da Elena Pisu, offrirà gli strumenti per riappropriarsi dello spazio attraverso il corpo, e del corpo attraverso lo spazio, in un percorso collettivo in cui ognuno potrà portare il proprio contributo individuale per un processo di co-creazione, per rivolgere l’attenzione al corpo ed allo spazio che esso occupa, partendo dal movimento e dalla pratica corporea per estendersi a tutti i media artistici, dall’arte visiva alla musica ed al teatro.

Intanto, fervono i preparativi per il primo concerto di ApertaMente in Cittadella, quello della “rinascita”: per sabato 11 luglio alle 21, quando si esibiranno i Savana Funk, restano ancora pochi posti disponibili. Per entrambe le attività, è consigliata la prenotazione su info@cittadelladeigiovani.it

Continuano gli appuntamenti di Voci di Cittadella: la prossima si andrà a Francoforte con Expat (mercoledì 15 luglio), e continuano anche Andate a quel Paese (venerdì 17), così come, ogni martedì e venerdì alle 21, Viral Music. Appuntamento per T* Chiama T* Danse venerdì 17 alle 15 con i Savana Funk e con Tecnologia Filosofica giovedì 16 alle 15 per In residenza in Cittadella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura