Cameron Carpenter apre il 53° Festival Internazionale di concerto per organo

Eclettico, e contemporaneo, Carpenter è uno dei più grandi talenti della scena musicale internazionale per organo. Il musicista statunitense apre il Festival di Courmayeur he prenderà il via il 1° settembre nella chiesa di San Pantaleone, a cura dell’Associazione Culturale Le Clavier.
Cameron Carpenter PH Dovile Sermokas
Cultura

Cameron Carpenter, classe 1981, è il primo grande ospite della 53ª edizione del Festival Internazionale di concerto per organo che prenderà il via il 1° settembre a Courmayeur, nella chiesa di San Pantaleone, a cura dell’Associazione Culturale Le Clavier.

Eclettico, e contemporaneo, Carpenter è uno dei più grandi talenti della scena musicale internazionale per organo. La sua particolarità è quella di saper reinterpretare in versione moderna e contemporanea i grandi classici del repertorio per organo, virtuosismo che lo ha distinto e per cui la critica lo ha spesso osannato.

Il musicista statunitense si distingue, però, anche per la spiccata vocazione nell’utilizzo dell’organo digitale e per aver ideato e commissionato uno speciale International Touring Organ: mobile, questo strumento, che lui stesso ha pensato – dotato di 72 canali digital sound system – e che ha rivoluzionato il modo di suonare l’organo.

Originario della Pennsylvania, ma di base in Germania, può vantare una carriera costellata di premi, candidature e concerti prestigiosi, ma soprattutto si esibisce regolarmente sul grande organo Schuke della Philharmonie di Berlino.

Qui il programma completo del Festival Internazionale di concerto per organo di Courmayeur.

Cameron Carpenter PH Dovile Sermokas
Cameron Carpenter – PH Dovile Sermokas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura