I fondi regionali per l’acquisto di mezzi elettrici sono stati integrati

Ad oggi, del "plafond" di 2 milioni previsto inizialmente sono stati usati circa 1,7 milioni. Per questo, con l'assestamento di bilancio la Regione ha aggiunto 800mila euro per i mezzi privati e 200mila per quelli delle imprese. E una "spinta" è arrivata dall'Ecobonus.
car pooling e car sharing
Economia

Con l’assestamento di bilancio regionale, salgono gli incentivi per l’acquisto di mezzi elettrici. Domande che – essendo i bonus accumulabili – hanno visto un’impennata grazie anche alle agevolazioni messe in campo dal Governo Meloni, il cosiddetto Ecobonus.

Se a metà marzo le domande incidevano sul 20 per cento circa della somma messa a disposizione dalla Regione, ovvero 2 milioni di euro, la quota è ora salita. E, dalla Giunta, è stata prevista un’integrazione di fondi.

“Nei primi sei mesi pieni è stato utilizzato circa 1 milione 700mila euro – ha detto in Consiglio Valle l’assessore alla Mobilità sostenibile Luigi Bertschy –. In assestamento abbiamo inserito un ulteriore stanziamento di 800mila euro per veicoli dei privati e 200mila euro per le imprese con l’obiettivo di dare risposte a tutti”.

Stando ai dati, ha proseguito Bertschy, le domande pervenute ad oggi sono state 545. Di queste, 336 riguardano la micro-mobilità ed il resto i veicoli. Una crescita è arrivata – si diceva – con l’Ecobonus: “Al 30 aprile le domande per la mobilità erano 109 – ha detto ancora l’Assessore –, diventate 187 al 13 giugno, grazie anche all’approvazione della legge nazionale”.

Una risposta

  1. Per fortuna che in VdA sembrano capire l’importanza di questo fondamentale passo verso la decarbonizzazione, a differenza dell’ottusità del governo nazionale.
    Servno più fondi per questi incentivi: le persone acquistano volentieri auto elettriche, ma servono incentivi concreti visto il costo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte