Approvata la prima variazione al Bilancio di Aosta. Sul piatto 125mila euro per le strade

La delibera, passata in Commissione con 4 voti favorevoli e le 2 astensioni dell'opposizione arriverà in Consiglio la settimana prossima. In variazione, oltre ai fondi per l’esecuzione della manutenzione delle strade, anche 130mila euro stanziati da una voce del Pnrr per l'efficientamento energetico dei serramenti del Palazzo municipale.
Piazza Chanoux, Aosta
Politica

La proposta di delibera di Giunta sulla prima variazione al bilancio 2022/24 del Comune di Aosta sbarcherà solo la prossima settimana in Consiglio comunale, dopo il passaggio, oggi, avvenuto in Commissione.

Sul tavolo, però, ci sono circa 255mila euro, per organizzare per tempo alcune spese in vista. In aula, la Vicesindaca del Capoluogo, che è anche Assessora alle Finanze, Josetta Borre ha spiegato: “Questa è una piccola prima variazione propedeutica per i nostri Uffici, per poter utilizzare alcuni capitoli di spesa in particolare”.

Due le cifre in esame: “Si parla di 130mila euro stanziati da una voce del fondo Pnrr che a metà 2021 ha modificato la sua possibilità di essere utilizzata – prosegue Borre –. Queste risorse vengono spostate da un capitolo riguardante la manutenzione edifici a quello sull’efficientamento energetico, in particolare per i serramenti del Palazzo municipale”.

“Per il resto – aggiunge l’Assessora –, parliamo di 125mila euro di cui siamo stati beneficiari da utilizzare per l’esecuzione della manutenzione delle strade. È importante che questa cifra venga messa a bilancio ora e utilizzata il prima possibile, perché l’esecuzione dei lavori deve avvenire entro luglio. È quindi necessario modificare il Piano triennale dei lavori, visto l’accordo quadro con la Regione sugli interventi di ripristino della pavimentazione stradale, che non ha stanziamento finanziario, ed il servizio di conduzione delle centrali termiche. Una gara pluriennale che ha avuto in questo periodo la sua conclusione”.

Borre spiega anche l’importanza in sé dell’intesa siglata: “L’accordo quadro è uno strumento che l’Amministrazione regionale ha già messo in piedi, ed è piuttosto innovativo e utile per il Comune. Questo ci consente di creare le condizioni e fissarle per 4 anni suddividendo gli interventi in 4 lotti, a seconda dei finanziamenti che si riescono ad intercettare, per eseguire i lavori in modo più snello dato che la gara di riferimento è già stata fatta”.

La proposta di delibera viene approvato con i quattro voti di maggioranza e l’astensione dei due commissari di opposizione. Dai banchi della minoranza è il consigliere di Forza Italia Paolo Laurencet a spiegare il voto: “Come gruppo apprezziamo che l’Amministrazione stia facendo uno sforzo per le strade, elemento che spesso abbiamo sollecitato e discusso in Consiglio. Lo apprezziamo seppur arrivi con un certo ritardo. La nostra posizione è comunque l’astensione, perché il nostro ruolo è quello di verificare e controllare che ciò che viene deciso sia poi realizzato rispettando i tempi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica