Cognetta contro Stella Alpina: “Valutino la propria posizione dentro la maggioranza”

Dopo una nota del Coordinamento regionale dell'Edelweiss. "Dichiarazioni contrarie al governo della propria maggioranza".
Roberto Cognetta
Politica

“Quando un movimento che fa parte dell’attuale maggioranza fa delle dichiarazioni contrarie al governo della propria maggioranza, per coerenza politica gli esponenti di questo movimento dovrebbero valutare la propria posizione all’interno della maggioranza stessa”. A dirlo è Roberto Cognetta a margine della riunione di maggioranza in corso 

Al centro dell’attacco del consigliere regionale di Mouv’ c’è la Stella Alpina che nel pomeriggio di oggi ha diffuso una nota con la quale il proprio coordinamento regionale esprime “grande preoccupazione per l’evidente ritardo con cui vengono affrontati dossier di grande interesse”. L’Edelweiss cita fra gli altri la questione Sfom, la Cioccolato Vda, il Casinò e ancora il contenzioso finanziario con lo Stato “che certamente condizionerà negativamente il prossimo bilancio regionale, di cui tra l’altro, pur essendo già nel mese di ottobre non si sente assolutamente parlare”.

La Stella Alpina parla, quindi, di rischio di “andare ad un esercizio provvisorio con tutte le conseguenze che si possono facilmente immaginare, soprattutto per i comuni valdostani”. 

Per questo il coordinamento politico di Stella Alpina ha incaricato il gruppo consiliare di “mettere in atto tutte le azioni per sbloccare questa situazione e per quanto riguarda la questione Casinò, di sollecitare la Presidente della Regione e l’Assessore alle Finanze, al rispetto della volontà espressa dal Consiglio Regionale, dando attuazione a quanto deliberato, a larga maggioranza, con la risoluzione della seduta del 28 settembre 2018″.

0 risposte

  1. IL BUE DA’ DEL CORNUTO ALL’ ASINO.
    Invece si è coerenti quando, pur facendo parte della maggioranza ( come Mouv se non sbaglio )al momento di una votazione importante come quella sul Casino’ del precedente Consiglio si decide di uscire dall’aula piuttosto che esercitare il diritto/dovere di esprimersi con un si, con un no o astenendosi.Fuggire dalle proprie responsabilità’ non è mai un bel segnale, specie quando si è pagati profumatamente proprio per assumersi tali responsabilità.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica