I lavori di ripristino del sottopasso di via Roma partiranno nella primavera 2022

A spiegarlo, rispondendo in Aula ad un’interpellanza della consigliera della Lega Spirli, l'Assessore ai Lavori pubblici Cometto: “Il progetto è stato consegnato il 22 settembre. Una volta approvato si potrà procedere con l'appalto e partire con i lavori". Il passaggio in Giunta è previsto per venerdì.
L'ingresso del sottopasso di via Roma, ad Aosta
Politica

I lavori di ripristino delle strutture in cemento armato del sottopasso di via Roma, ad Aosta, inizieranno con ogni probabilità nella primavera del 2022.

A spiegarlo, rispondendo in Aula ad un’interpellanza della consigliera in quota Lega Vallée d’Aoste Sylvie Spirli, che richiamava un’iniziativa già presentata nella seduta di luglio e che chiedeva le motivazioni per le quali non si è ancora provveduto ad avviare i lavori e le tempistiche per l’avvio definitivo del progetto esecutivo”.

L’Assessore ai Lavori pubblici Corrado Cometto ha risposto: “I lavori dovrebbero partire nella primavera prossima. La struttura è ammalorata ma comunque in sicurezza. È difficile intervenire in tempi stretti per lavori molto specialistici come in questo caso e che si inseriscono in un quadro di interventi più ampio legati al consolidamento del sovrappasso di via delle Regioni, dei lavori al parcheggio di via Chaligne, al cavalcavia in regione Borgnalle e all’abbattimento delle barriere architettoniche in via Piave, via Losanna e via Gramsci, per un totale di 297mila euro”.

Il passaggio in Giunta comunale è previsto per venerdì. Cometto aggiunge: “Il progetto è stato consegnato lo scorso 22 settembre. Una volta approvato si potrà procedere con l’appalto e partire con i lavori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Politica