Il sindaco di Hône ‘ora bisogna intervenire per evitare i continui allagamenti della campagna”

Scampato il pericolo per la popolazione, rimangono i dannni, soprattutto per la campagna di Hône che risulta allagata e sarà improduttiva. Luigi Bertschy sollecita gli interventi necessari per evitare i continui allagamenti.
Allagamenti nella campagna di Hône
Politica

Come sul resto del territorio valdostano anche a Hône, grazie all'arresto delle precipitazioni, l'emergenza sta lentamente rientrando. I miglioramenti interessano, in particolare, la zona di Via Stazione. Rimane ancora chiusa invece la strada dell'Envers di collegamento con Arnad. "Per Hône – ha spiegato Luigi Bertschy, sindaco del comune della bassa valle – ieri è stata una giornata molto difficile e fino all'una di notte abbiamo temuto il peggio".

Il pericolo per la popolazione si è allontanato, ma i danni sono comunque rilevanti soprattutto per quanto riguarda la campagna di Hône che risulta allagata e sarà anche questo anno improduttiva. "Ancora una volta la campagna del nostro territorio viene colpita duramente – continua Bertschy – per cui è necessario che si prendano provvedimenti e si affronti questo problema".

Il Comune e i Consorzi di miglioramento fondiario di Hône già da diverso tempo hanno presentato alcune idee e formulato alcune proposte per fermare le continue esondazione della Dora. "Crediamo sia necessario valutare seriamente sia la possibilità di allargare l'alveo del fiume nei pressi della strettoia del parcheggio del forte di Bard sia quella di abbassare l'alveo del fiume poiché siamo convinti che la Dora possa, quando necessario, contenere più acqua".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica