Le opportunità della cooperazione transfrontaliera in un incontro al Colle del Piccolo San Bernardo

Ne hanno discusso l'Assessore agli Affari europei Luciano Caveri, il Presidente del Dipartimento francese della Savoia Hervé Gaymard e la Vice-Presidente con delega alle Relazioni internazionali Christiane Brunet.
l’Assessore Luciano Caveri, il Presidente del dipartimento francese della Savoia Hervé Gaymard e la Vice-Presidente Christiane Brunet
Politica

Attorno alle future opportunità di cooperazione transfrontaliera si è incentrato l’incontro avuto nei giorni scorsi dall’Assessore agli Affari europei, Innovazione, PNRR e Politiche nazionali per la montagna Luciano Caveri con il Presidente del Dipartimento francese della Savoia Hervé Gaymard e la Vice-Presidente con delega alle Relazioni internazionali Christiane Brunet. L’incontro è avvenuto presso l’Ospizio del Piccolo San Bernardo.

È stata l’occasione per discutere la posizione delle rispettive realtà amministrative, con riferimento alla definizione e al finanziamento di strategie di sviluppo territoriale, promosse nell’ambito del Programma Interreg Italia-Francia Alcotra.

“E’ importante arrivare al perfezionamento di un quadro strategico condiviso, assieme al Dipartimento della Savoia, che definisca obiettivi comuni e ci permetta di programmare operazioni e interventi, per intercettare tutte le opportunità di finanziamento che si renderanno via via disponibili.  – evidenzia l’Assessore Caveri – Quelle messe a disposizione dal Programma Interreg Italia-Francia Alcotra, ma anche tutte le altre opportunità che nei prossimi anni si apriranno nell’ambito delle politiche europee e delle rispettive politiche nazionali e regionali. Inoltre, è stata anche espressa la volontà di arrivare, nei prossimi mesi, alla firma di una dichiarazione d’intenti congiunta, con l’impegno di rafforzare le attività di cooperazione”.

Durante l’incontro si è anche discusso degli interventi da realizzare per caratterizzare sempre di più l’area del Colle del Piccolo San Bernardo.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte