Legge elettorale, anche Alpe chiede che venga approvata al più presto

Una nuova legge elettorale che, per Alpe è la " prima medicina contro la corruzione ed il clientelismo" dopo i "recenti fatti di cronaca che hanno evidenziato l’infiltrazione mafiosa e la diffusione del voto di scambio nella nostra regione".  
Alpe
Politica

Dopo il M5S anche Alpe chiede l’approvazione al più presto delle modifiche alla legge elettorale attualmente allo studio della prima commissione. Per il Galletto le priorità sono: l’adozione della preferenza unica e la conferma dello spoglio centralizzato, “sperimentato con successo alle scorse elezioni, grazie a un’iniziativa nata all’interno di Alpe, il cui fine era rendere gli elettori liberi di decidere”.

“Si tratta – sottolinea il movimento –  di mettere in sicurezza in tempi brevi un principio da noi sostenuto da sempre: no al controllo del voto, si al voto libero e democratico”.

Una nuova legge elettorale che, per Alpe è la ” prima medicina contro la corruzione ed il clientelismo” dopo i “recenti fatti di cronaca che hanno evidenziato l’infiltrazione mafiosa e la diffusione del voto di scambio nella nostra regione”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica