“Ma quali conti? Guardiamo ai contenuti!”. I Verdi Alternativi bocciano il bilancio del Comune

Nel bocciare il bilancio previsionale del comune di Aosta, il gruppo dei Verdi Alternativi denuncia: "tuttora più di 60 famiglie continuano a essere sprovviste di riscaldamento...vergogna!"
Politica

"Malgrado i proclami di attenzione alla persona nei progetti altisonanti delle opere realizzate dalla maggioranza al comune di Aosta, la lettura del Bilancio di  previsione regala lo spaccato di tante opere annunciate – ma sempre rinviate – che si ripetono sul documento di anno in anno con la logica del copia e incolla". Comincia così la nota nella quale il gruppo dei Verdi Alternativi evidenzia come il Bilancio previsionale del comune di Aosta sia privo di contenuti a fronte di situazioni di forte disagio ancora presenti e non risolte. Il richiamo è quello al patrimonio abitativo comunale (ERP)  "per l'ennesima volta – l'intenzione era già annunciata dal 2005 – compare la voce “realizzazione di impianti autonomi di riscaldamento” in alloggi del Quartiere Cogne: tuttora più di 60 famiglie continuano a esserne sprovvisti. Quali che siano le motivazioni di questo ritardo il nostro commento è: vergogna!"

"Per il terzo anno consecutivo – si legge ancora – viene confermato il prelievo dalle tasche dei cittadini con l'addizionale comunale all'IRPEF: parallelamente la maggioranza ha proposto con una mozione collegata al bilancio un tavolo di concertazione con la Regione per avere un finanziamento aggiuntivo senza vincolo di bilancio, il che significa senza un indirizzo chiaro su dove andare a spendere questi soldi".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica