Pont-Saint-Martin, la pista ciclabile verrà realizzata nel 2022

Ultimo Consiglio Comunale dell'anno per Pont-Saint-Martin. Descritto il progetto della realizzazione della pista ciclabile, il cui costo complessivo è di 1.232.033 euro. Definita anche la nuova Commissione Biblioteca ed i lavori di efficientamento per la palestra di via Viola e del Palazzetto.
Biciletta - pista ciclabile
Politica

Quello del 30 dicembre è stato l’ultimo Consiglio Comunale di Pont-Saint-Martin di questo anno che “lasciatemelo dire, è da cancellare” sospira il Sindaco Marco Sucquet.

E’ stato deciso il futuro della pista ciclabile della Bassa Valle, progetto che risale al 2015, dal quale ad oggi non è più incluso il comune di Hone. I lavori inizieranno nel 2022 e si prevede di concluderli nel 2023 “sotto tutti i punti di vista” sottolinea l’assessore Ferruccio Parisio. La pista avrà una lunghezza totale di 6 km: 1,58 km saranno compresi nel territorio del comune di Pont-Saint-Martin e 4,42 km in quello di Donnas. Sarà larga 2,50 metri, e si allargherà di 1 metro nelle zone agricole, per permettere il transito di agricoltori e biciclette. In linea di massima collegherà l’area della stazione ferroviaria di Pont-Saint-Martin con quella del parcheggio pubblico del Borgo di Donnas, percorso al quale si aggiungeranno alcuni tratti secondari di collegamento altre mete e servizi. Il responsabile del procedimento è l’architetto Alessandro Benetazzo, a capo anche dell’ufficio tecnico comunale. Il costo complessivo dell’opera è di 1.232.033 euro, di cui 847.200 per i lavori e 384.833 per le somme a disposizione dell’Amministrazione.

Definita la Commissione Biblioteca

In secondo luogo la giunta ha proposto una modifica al regolamento riguardo la composizione della Commissione Biblioteca. Si intende dare evidenza alla rappresentanza per ciascuna istituzione scolastica presente nel territorio, “vista la loro importanza sia come veicolo di trasmissione e avvicinamento alla cultura sia alla fruizione stessa della biblioteca” spiega il Vicesindaco Fabio Badery, e ampliare il numero massimo dei rappresentati della commissione da sei a nove “così da recepire completamente le adesioni senza lasciare nessuno escluso”.

In più, si vogliono fissare dei criteri per stabilire le prossime graduatorie in caso le richieste di adesione sforino dal numero stabilito; parametri che saranno decisi in seguito “perché bisogna rifletterci sopra; certamente verranno attuati tra cinque anni, perché se un utente presenta la sua candidatura e ci sono dei criteri di scelta deve conoscerli prima”, chiarisce il consigliere di minoranza Cleta Yeuillaz. Per questa stessa ragione la minoranza, che si dichiara favorevole alle altre due iniziative, è in disaccordo a modificare il numero dei rappresentati della Commissione Biblioteca. Perché “è una modifica ad personam – stabilita su misura, apposita per questo caso, per non escludere nessuno – perché ormai si sa quante e quali persone che hanno aderito” precisa Yeuillaz.

Questi i componenti della nuova Commissione Biblioteca: Fabio Badery, Michela Herera (membro per la minoranza consigliare), Sara Perrucchione (membro per la maggioranza consigliare), Chiara Dezzani (Istituzione Scolastica Mont Rose A), Maria Grazia Yon (Istituzione Scolastica Walser Mont Rose B), Ornella Badery, Valeria Busechini, Simona Diatto, Sofia Fregnani, Laura Lucchese, Luciana Pramotton e Nicol Vola. Completa la Commissione l’aiuto bibliotecaria Serenella Ghirotti.

I lavori di efficientamento energetico della palestra di via Viola e del Palazzetto

In seguito vengono precisate le operazioni di efficientamento energetico dei locali all’interno della palestra di via Carlo Viola e al Palazzetto dello Sport. I lavori prevedono interventi di manutenzione e rinnovamento dei dispositivi per la climatizzazione invernale ed estiva. Si programma l’installazione di due nuove caldaie “che lavoreranno in funzione della temperatura esterna ed in cascata tra di loro”, recita la delibera, e la realizzazione di una nuova linea gas da contatore esterno, nuove canne fumarie e impiantistica centrale.

In chiusura, viene approvata la convenzione tra il comune di Pont-Saint-Martin e la Monterosa Spa, che permetterebbe alle attività del territorio di fruire dei servizi dell’associazione, con un conseguente sviluppo del tessuto socio-economico locale, grazie a sinergie a sostegno del settore turistico. “Questa è un’arma, una forza in più che vorremmo dare a tutti gli operatori turistici del territorio”, dice l’assessore Xavier Laurenzio.

Il Consiglio comunale di Pont-Saint-Martin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte