Zona Gialla, il Presidente della Regione: “Vanno eliminate le storture statistiche”

E' quanto ribadito dal Presidente della Regione Erik Lavevaz nel confronto in corso con il Governo in vista del nuovo decreto Covid, atteso per domani e che affronterà la revisione dei parametri per il cambio di zona e l'estensione del Green Pass.
Erik Lavevaz
Politica

La proroga dello stato di emergenza, l’estensione del Green Pass ma anche la revisione dei parametri per il cambio di zona. Sono alcuni dei temi che verranno affrontati nel prossimo decreto Covid che il Consiglio dei Ministri dovrebbe varare domani. Il confronto fra governo e regioni prosegue, come spiegato questa mattina in Consiglio regionale dal Presidente della Regione Erik Lavevaz. “Dovrò assentarmi dopo queste comunicazioni per partecipare a una Conferenza delle Regioni, convocata in seduta straordinaria per questa mattina, in preparazione della riunione che avremo poi alle 13 con il governo”.

Nel primo confronto di ieri, la Valle d’Aosta ha ribadito “l’assoluta necessità di eliminare quelle storture statistiche che possono danneggiare regioni con piccoli numeri come la nostra: credo ci sarà occasione, in questi due giorni di Consiglio, di tornare sull’argomento. Si va nella direzione di considerare anche i tassi di occupazione di area media e di terapia intensiva e non solo i parametri di incidenza”.

Dal Presidente della Regione è arrivato un nuovo invito alla popolazione a vaccinarsi.  “Stiamo superando la soglia dei 75.000 vaccinati con la prima dose e nei prossimi giorni saranno 60.000 i valdostani che avranno concluso il ciclo vaccinale. Grazie alla collaborazione tra la Regione e l’Azienda USL, sta prendendo il via una nuova fase della comunicazione a sostegno della vaccinazione sul nostro territorio: è fondamentale che la risposta della nostra comunità sia compatta, per scongiurare nuove restrizioni nelle prossime stagioni. Rinnovo quindi il mio invito alla responsabilità di ciascuno di noi, perché possiamo sfruttare a pieno l’opportunità che ci è concessa dal vaccino”.

Lavevaz ha ricordato la possibilità di anticipare la somministrazione della seconda dose e l’apertura della campagna vaccinale per i ragazzi di 12 e 13 anni. “Si tratta di un passaggio fondamentale in vista del nuovo anno scolastico, che dobbiamo vedersi svolgere in presenza e con una didattica completa di tutte le sue componenti”. Da quanto trapela la questione dell’obbligo vaccinale per gli insegnanti non dovrebbe rientrare, per il momento, nel decreto del Governo.

Infine il Presidente della Regione ieri ha incontrato con il presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin, per una prima riunione di coordinamento, i membri nominati dal Consiglio all’interno della Commissione paritetica. “I temi sul tavolo sono molti e complessi, e presto la Commissione inizierà i propri lavori: prioritarie sono le norme in materia di derivazioni d’acqua, ma anche argomenti come l’equiparazione del Corpo valdostano dei Vigili del fuoco e del Corpo forestale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte