Entro il 10 gennaio ci si potrà iscrivere al concorso per medici di medicina generale

L'Assessore alla Sanità Barmasse lancia l'appello: "Rivolgo un caloroso invito a tutti i candidati a voler valutare la possibilità di espletare il concorso presso la nostra Regione"
Medico - medici - dottore - camice - dottori
Sanità

Scadrà lunedì prossimo, 10 gennaio, il termine per presentare le domande di partecipazione al concorso pubblico, per esami, per l’ammissione al corso di formazione specifica in medicina generale del triennio 2021/2024, il cui bando è stato approvato dalla Giunta regionale lo scorso 15 novembre.

“Rivolgo un caloroso invito a tutti i candidati a voler valutare la possibilità di espletare il concorso presso la nostra Regione la quale, se da un lato, presenta peculiarità geografiche più complesse rispetto ad altre realtà territoriali, dall’altro, prevede importanti interventi finanziari a sostegno della formazione, proponendo, nel caso specifico, per coloro che scelgono di sottoscrivere il proprio impegno a prestare almeno 5 anni di servizio presso l’Azienda Usl della Valle d’Aosta in qualità di medico di assistenza primaria a seguito del conseguimento del diploma di cui trattasi, un’ulteriore borsa di studio regionale che si aggiunge a quella prevista a livello statale e che porta la remunerazione mensile dei corsisti equiparata a quella degli specializzandi, per un importo complessivo annuale pari a euro 25.000”, spiega l’Assessore Roberto Barmasse.

“Voglio inoltre evidenziare – aggiunge – che con la legge di stabilità regionale approvata qualche giorno fa dal Consiglio regionale, abbiamo stanziato importanti fondi per la predisposizione di nuovi Accordi Integrativi Regionali che andremo ad approvare a breve, i quali sono volti a prevedere delle remunerazioni aggiuntive per i medici di medicina generale che esercitano la propria professione nelle zone di montagna particolarmente disagiate e ciò al fine di valorizzare al meglio e continuare a garantire quel rapporto fiduciario medico-paziente quale azione che si integra nel complesso sistema di interventi per scongiurare lo spopolamento delle nostre vallate”.       

Il bando, l’avviso e i facsimile delle domande e delle dichiarazioni sono reperibili nell’apposita sezione del sito regionale.

Le domande devono essere inviate entro lunedì 10 gennaio 2022, a pena di irricevibilità, tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: sanita_politichesociali@pec.regione.vda.it (il richiedente deve essere in possesso di una propria casella di posta elettronica certificata PEC).

In caso di domanda per l’accesso alla graduatoria riservata, l’interessato deve inoltre compilare e inviare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (allegato B3) inerente i titoli di servizio e le attività svolte.

All’invio deve essere allegata la scansione di un documento di identità in corso di validità.

Per eventuali informazioni, gli interessati possono rivolgersi agli uffici dell’Assessorato Sanità, salute e politiche sociali, telefonando ai numeri 0165 274271 – 274264 – 274236.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sanità
Sanità