Video 

Installato il punto informativo sul cantiere dell’ampliamento dell’ospedale “Parini”

All’interno del box verrà diffuso un filmato, su un maxi-schermo, nel quale saranno illustrate le fasi di realizzazione delle nuove strutture e la ristrutturazione degli immobili esistenti, spiegando come sarà il progetto una volta ultimato.
Sanità

Di fronte al “Parini” è stato installato un punto informativo, ai cittadini, per mostrare le varie fasi del cantiere del nuovo ospedale regionale o, per meglio dire, l’ampliamento ad est sull’area archeologica che si affaccia su viale Ginevra.

All’interno del box, verrà diffuso un filmato su un maxi-schermo, nel quale saranno illustrate le fasi di realizzazione delle nuove strutture e la ristrutturazione degli immobili esistenti, rappresentando – spiega una nota dalla Regione – “come realmente risulterà realizzato il nuovo ospedale regionale a lavori ultimati, dando merito e conto degli sviluppi che ha avuto il progetto negli ultimi tre anni”.

L’installazione dell’Info-point è stata decisa dal Consiglio regionale, che con una risoluzione del 12 maggio 2021 aveva dato mandato al Governo di allora di presentare il progetto alla popolazione valdostana. Il punto informativo resterà aperto tutti i giorni dalle 8 alle 18.

2 risposte

  1. Ma dopo tutti questi anni di inoperosita (eufemismo) a livello decisionale (politico) si ritiene ancora che la priorità vada data ad ulteriori scavi???? Da settantenne credo proprio che non riusciro’ a vedere neanche gli albori del presunto ampliamento (sempre che questa sia la soluzione migliore al problema)
    Il mio parere di cittadina comune è che non ritengo sia il caso di spendere ulteriori risorse pubbliche in questo modo o a anche per mezzi informativi tecnologici rivolti ad informare la popolazione su future idilliache funzionalita e benessere del/nel settore sanitario laddove a oggi è diventata prassi comune per i cittadini (quelli che se lo possono permettere….) il ricorso a strutture private per avere una risposta a problemi di salute in tempi accettabili e consoni ad evitare l’aggravarsi degli stessi
    Non mi resta da sperare che il buonsenso prevalga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte