Aosta, affidati definitivamente 30 alloggi Erp

Ieri, via determina dirigenziale, il Comune di Aosta ha assegnato ad altrettanti nuclei familiari gli alloggi di Edilizia residenziale pubblica - sui 51 disponibili -, in gran parte nei nuovi condomini del "Contratto di quartiere I" tra le vie Lexert e Battisti.
Grattacielo - Contratto di Quartiere I
Società

Negli scorsi mesi l’Ufficio casa del Comune di Aosta aveva verificato il permanere dei requisiti per l’ottenimento di una assegnazione definitiva di un alloggio di Erp dei primi 100 nuclei presenti nella graduatoria.

Di questi 100 erano risultati idonei 39 nuclei familiari.

Ieri, 14 novembre, via determina dirigenziale, è stata ufficializzata per 30 di loro l’assegnazione a titolo definitivo di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica – buona parte dei quali inseriti nel Contratto di quartiere I, ovvero i nuovi condomini gialli tra le vie Lexert e Battisti – dei 51 disponibili che, nelle scorse settimane, le famiglie hanno potuto visionare e scegliere.

Non solo: “Nel pomeriggio abbiamo all’attenzione della Commissione regionale per le politiche abitative l’approvazione delle verifiche che sono state effettuate dall’Ufficio casa sulla permanenza dei requisiti dei nuclei collocati in graduatoria nelle posizioni dalla 101 alla 220”, ha spiegato l’Assessore alle Politiche sociali Luca Girasole.

L’iter ora prevede che ai nuclei che verranno confermati idonei saranno – nelle prossime settimane – fatti visionare i 20 alloggi Erp che sono rimasti liberi dopo la prima tranche di assegnazione oltre a quelli che nel frattempo sono stati resi disponibili e definiti “assegnabili” dall’ente gestore.

“Un lavoro lungo e impegnativo – prosegue Girasole – che ci permette oggi di dare un’importante risposta alla necessità abitativa di tante famiglie aostane, anche dal punto di vista sociale dal momento che finalmente potranno usufruire di un alloggio popolare per il quale pagheranno un affitto calcolato sulla base del proprio reddito”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società