“Aosta in bicicletta”, il progetto porterà la città al 15° posto tra le città più “ciclabili”

A spiegarlo in Consiglio l'Assessore Sartore. I 14 km di ciclabile, con gli 8,5 già esistenti, porteranno Aosta al 15° posto - attualmente al 39° - tra le città italiane a maggiore ciclabilità con 0,65 metri di pista per ogni abitante. La conclusione dell'intervento è prevista entro fine 2022.
Il progetto della ciclabile in corso Battaglione
Società

Con i 14 km di ciclabile del progetto “Aosta in bicicletta”, sommati agli 8,5 già esistenti e più periferici, il Capoluogo regionale passerà dall’attuale 39° posto al 15° – alla pari con Padova – tra le città italiane a maggiore ciclabilità con 0,65 metri di pista per ogni abitante.

A spiegarlo, in Consiglio comunale, l’Assessore alla Mobilità Loris Sartore, in risposta ad una mozione targata Lega e presentata dal capogruppo Sergio Togni che chiedeva lumi sullo sviluppo del progetto.

“Gioie e dolori – spiegava Togni – arrivano a chi taglia il nastro, e mi auguro che possa essere questa Amministrazione. Ritenevamo giusto che il progetto venisse presentato, essendo molto importante, strategico e atteso da anni da parte dei cittadini”.

Sartore parte dal “qui e ora”, ovvero dallo stato di avanzamento del progetto: “In questo momento siamo nella fase delle modifiche alla verifica di progetto. A dicembre si prevede l’approvazione del progetto esecutivo. Gli step successivi saranno la definizione dell’appalto per l’incarico, la verifica, la progettazione esecutiva e la sua verifica, e l’avvio con la Cuc della gara d’appalto per i lavori, terminati i quali ci saranno il collaudo e la rendicontazione. La conclusione dell’intervento è prevista entro il 2022, con il collaudo e la rendicontazione entro il 31 dicembre 2023 per non perdere i fondi Europei che ammontano a 3 milioni di euro. I tempi sono purtroppo molto stretti, dobbiamo procedere velocemente e ci auguriamo senza intoppi”.

Progetto, si diceva, che aumenterà sensibilmente gli spazi ciclabili, ma non solo: “Complessivamente – prosegue Sartore – avremo uno sviluppo di 22,5 km di ciclabile, per 0,65 metri ad abitante, un parametro usato in tutta Italia per classificare le città a maggior ciclabilità, che ci porterà a pari con Padova, quindi dal 39° posto di oggi al 15°. Oltre a questo, il progetto prevede altre azioni e attività accessorie a partire dalla comunicazione, perché sarà molto importante mostrare alla popolazione l’importanza dell’utilizzo della bicicletta, oltre al trasporto pubblico. Progetto che prevede poi rastrelliere, gli scivoli al sottopassaggio della stazione, i ricoveri per le bici, la sistemazione delle aree verdi, delle rotonde e dell’illuminazione e una App sulla mobilità”.

 

0 risposte

  1. Bla bla..per fare la scuola del liceo ci hanno messo 3 mesi . Per fare piste ciclabile 2 anni mah….prima i i fatti poi parliamo di classifiche anche perche le altre citta potrebbero farne di nuove e noi rimanere sempre 39 percio SVEG.IA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte