Aosta, per i sanitari i parcheggi blu sono gratuiti fino a fine anno

A darne conto è il Comune, che recepisce l'atto proposto in Consiglio da Rinascimento. Il provvedimento si rivolge agli operatori sanitari dipendenti dell'Usl, al personale impegnato in attività socio-assistenziali e i volontari di strutture organizzate e riconosciute. Nuti: "Si riconosce l’opera meritoria di chi lavora senza sosta da mesi per l'emergenza".
Strisce blu
Società

Fino a fine 2020 la sosta negli stalli blu a pagamento su strada, ad Aosta, sarà gratuita per gli operatori sanitari dipendenti dell’Azienda Usl, per il personale impegnato in attività socio-assistenziali e per i volontari appartenenti a strutture organizzate e riconosciute.

Inoltre, sempre nello stesso periodo di tempo, la sosta nel parking dell’ospedaleParinisarà gratuita per i dipendenti Usl già possessori di abbonamento nella struttura.

A darne conto è il Comune di Aosta, che spiega che il provvedimento, contenuto in un’ordinanza pubblicata nella serata di ieri – giovedì 3 dicembre -, è stato proposto e adottato dall’Amministrazione a seguito dell’approvazione, all’unanimità, di una mozione portata nell’ultimo Consiglio dal gruppo Rinascimento Valle d’Aosta.

Lo scopo – spiega il Comune – è quello di agevolare lo svolgimento delle mansioni lavorative durante l’emergenza sanitaria da Covid-19, ma anche “a parziale ristoro dell’impegno profuso nello svolgimento delle attività legate all’emergenza stessa per contrastare la progressione dell’epidemia”.

La sosta gratuita verrà autorizzata tramite l’esposizione di un contrassegno rilasciato da Aps, la società “in house” del Comune di Aosta, che dovrà essere utilizzato esclusivamente dagli aventi diritto.

“Si tratta di un provvedimento che, all’interno della Giunta. avevamo valutato tra quelli suscettibili di adozione previa verifica della fattibilità tecnica e finanziaria, e per questo motivo siamo ancora più lieti dell’adesione convinta di tutti i consiglieri alla proposta che si è sviluppata con ampio dibattito in seno all’Assemblea, e che riconosce l’opera meritoria non solo del personale sanitario ma anche di quello socio-assistenziale e dei volontari che lavorano senza sosta da mesi per contrastare l’emergenza epidemiologica in atto”, ha spiegato il sindaco Gianni Nuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Scuola