Arpa Valle d’Aosta collabora al progetto TraceRadon

L’iniziativa riunisce diversi ambiti – atmosfera, cambiamenti climatici e radiazione ambientale – sotto il “cappello” dell'Associazione Europea degli Istituti Nazionali di Metrologia. L’obiettivo è quello di raggiungere misure affidabili di basse concentrazioni di radon atmosferico e dal suolo.
La strumentazione utilizzata per la misurazione in continuo del radon
Società

Con la firma di una Letter of Agreement, l’Arpa della Valle d’Aosta – l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente – ufficializza il suo ingresso nella collaborazione del progetto TraceRadon.

L’iniziativa riunisce in sé diversi ambiti – quelli dell’atmosfera, dei cambiamenti climatici e della radiazione ambientale – sotto il “cappello” dell’Euramet, l’Associazione Europea degli Istituti Nazionali di Metrologia.

L’obiettivo del progetto, articolato in 4 gruppi di lavoro tecnici, è quello di raggiungere misure affidabili di basse concentrazioni di radon atmosferico (1-100 Bq/m3) e di flusso di radon dal suolo in continuo, da utilizzare per la valutazione e miglioramento (metodo RTM) dei modelli di dispersione e traporto atmosferici.

Non solo, dal momento che una delle finalità è anche quella di validare gli attuali modelli di flusso di radon dal suolo per arrivare a mappe dinamiche di concentrazione e flusso.

L’Arpa della Valle di Aosta parteciperà, in collaborazione con l’Enea e Arpa Piemonte al “WP2”, gruppo di lavoro che sta sviluppando le metodiche teoriche e strumentali di misura.

Il tecnico di Arpa Valle d'Aosta Massimo Faure Ragani, referente dell'Agenzia per il progetto TraceRadon
Il tecnico di Arpa Valle d’Aosta Massimo Faure Ragani, referente dell’Agenzia per il progetto TraceRadon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte