“Caro Babbo Natale… vogliamo una ferrovia normale”

"Non per sconforto né per disperazione, ma per non lasciare nulla di intentato, a conclusione di questo anno di attività e di ritardi", i Pendolari Stanchi VDA hanno messo sotto l’albero di Natale Piazza Chanoux la propria “particolarissima” letterina.
Pendolari stanchi con la lettera a Babbo natale
Società

"Caro Babbo Natale, vogliamo una ferrovia normale e confidiamo ormai soltanto in te per non buttare l’Aosta-Pré-Saint-Didier (idea bislacca che peggio non ce n’è). A questa Valle serve un bel trenino da Courmayeur a Torino. Basta solo copiare dal Trentino!"

"Non per sconforto né per disperazione, ma per non lasciare nulla di intentato, a conclusione di questo anno di attività e di ritardi", l’Associazione Pendolari Stanchi VDA ha messo sotto l’albero di Piazza Chanoux la propria “particolarissima” letterina a Babbo Natale. 

"Di fronte ai continui ritardi, all’allungamento dei tempi di percorrenza, ai disagi continui e soprattutto alla indifferenza sostanziale di Trenitalia, dello Stato e della Regione – hanno spiegato con ironia – proveremo  a rivolgerci a Babbo Natale. Vediamo se almeno lui ci ascolta. Non vogliamo un “FrecciaRossa”. Non vogliamo un “Italo” e nemmeno il teletrasporto. Vogliamo una ferrovia normale da Ivrea a Pré-Saint-Didier".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte