Cittadella, la gestione chiude “dando i numeri”: oltre 193mila accessi in tre anni

La struttura, intanto, ha tre eventi in fila che preparano alla chiusura di luglio e agosto che porterà verso la nuova gestione. Tre le "cordate" in ballo, la settimana prossima, all'apertura delle buste, si dovrebbe scoprire chi gestirà il servizio da settembre.
Cittadella dei giovani
Società

Il 30 giugno si avvicina, e con esso il termine della gestione della Cittadella dei Giovani di Aosta. Gestione che – insediatasi nel 2015 e formata dal raggruppamento composto dal Consorzio Trait d’Union, L’Eubage srl e Quintetto Ols –, a chiusura, “fa di conto” e rende noti i numeri della struttura.

Oltre 193mila accessi in tre anni

Numeri che raccontano – il periodo preso in considerazione dai gestori è quello “naturale” dell’appalto, senza proroga, dal settembre 2015 all’agosto 2018 – di 193mila 142 accessi in Cittadella in 1026 giorni d’apertura complessivi, una media cioè di 188 persone al giorno, senza contare i clienti della Caffetteria, 154 delle quali hanno partecipato agli eventi organizzati.

“Quasi la metà degli utenti – ha spiegato Jean Frassy, membro del Direttivo di Cittadella – sono nella fascia d’età tra i 15 e i 19 anni, mentre il 56% è residente ad Aosta, il che dimostra il legame tra la struttura con la città. Interessante poi il fatto che il 22% arriva invece dai comuni dell’Unité Mont-Émilius, cioè limitrofi ad Aosta, mentre un altro 20% dal resto della Valle”.

“A oltre tre anni di una gestione che abbiamo sempre cercato di concepire come ‘spazio di tutti’ –  spiega invece, sempre dal Direttivo, Luisa Trione – è un piacere presentare alcuni dati che danno la cifra del lavoro, dell’impegno e della passione che tutti noi abbiamo cercato di mettere. Sono dati che mostrano che la nostra città, la nostra regione, è viva e quando si propongono iniziative interessanti e differenziate il pubblico risponde bene”.

Il futuro di Cittadella

Nell’immediato futuro Cittadella mette in campo tre eventi che preparano ad una chiusura estiva, a luglio e agosto, che permetterà di arrivare – lungaggini permettendo – a settembre con un nuovo appalto ed una nuova gestione.

Domani, venerdì 21 giugno, va in scena la Festa della Musica con ospite il musicista brasiliano Maurício Tizumba che terrà un workshop pomeridiano aperto a tutti, mentre la sera si esibirà sul palco – con tutti i corsisti – assieme a Gilson Silveira.

“Il 22, invece – spiega il Direttore artistico di Cittadella Enrico Montrosset – ci sarà la festa conclusiva con la ‘battle’ di danzastreet’ e Hip hop, una serie di concerti in Caffetteria e, in Teatro, la versione rivista del progetto ‘SONO’, un lavoro di formazione, scrittura e preparazione affinché i ragazzi potessero affrontare il mondo dello spettacolo che ha avuto un enorme successo in Saison Culturelle a febbraio”.

Il 29 giugno sarà invece di scena Il Rap x il Volontariato”, la serata per celebrare i vent’anni di attività del Csv e che metterà in fila un “opening” tutto all’insegna dei rappers locali e, a seguire, il concerto di JVLI – in arte Julien Boverod –, il giovanissimo rapper che coglierà l’occasione presentare il suo nuovissimo disco “Liberté“. Con lui, sul palco, il “nome grosso” è quello del torinese Boro Boro assieme a LatinoPeveOliver GreenCicco SanchezKeezyMezzo MiliardoDunbo Borgheboy & Alyce.

Il nuovo appalto

Nel mentre, la settimana scorsa, c’è stata l’apertura delle buste con le offerte per la nuova gestione di Cittadella.

Tre i raggruppamenti che si sono presentati, tra i quali i gestori uscenti del Trait d’Union (come capofila) questa volta assieme alla Sfom e al Teatro Instabile di Aosta; 3bite (capofila) assieme alla cooperativa Leone Rosso e la Sitec Engineering srl ed un terzo formato da Edu-Care coop (in veste di capofila) con la cooperativa Spes, Genera-Azioni srl e l’associazione culturale Articolo 9.

Questi ultime due proposte hanno presentato un dossier incompleto, con sette giorni di tempo per presentare le integrazioni tecniche del caso. La settimana prossima dovrebbe essere il momento buono per conoscere la nuova gestione della struttura, con l’apertura anzitutto delle buste contenenti l’offerta tecnica poi quelle con l’offerta economica.

Enrico Montrosset Luisa Trione jean Frassy Daniela Piassot e Antonella Marcoz
Da sx Enrico Montrosset, Luisa Trione, Jean Frassy, la dirigente Daniela Piassot e la Vicesindaca di Aosta Antonella Marcoz

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte