Colle del Gran San Bernardo, l’ex caserma diventerà un museo e un punto informativo

Oggi la Giunta regionale ha approvato la cessione gratuita dell'immobile al Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses che lo riqualificherà grazie a fondi europei.
Colle del Gran San Bernardo 22 ottobre - Foto da Facebook Valeria Usala
Società

Diventerà un luogo di promozione e informazione turistica, ma anche una sede espositiva, l’ex Caserma del Colle del Gran San Bernardo, di cui oggi la Giunta regionale ha approvato il trasferimento a titolo gratuito al Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses.

“Considerata la sua collocazione strategica di confine sul Colle del Grande, importante tappa della via Francigena riconosciuta a livello internazionale con un valore storico di porta naturale da e verso l’Europa insito nella storia della nostra Valle, l’immobile potrà essere valorizzato, messo a disposizione della collettività e destinato ad importanti attività di promozione culturale, turistica e di ospitalità sociale” dichiara l’Assessore Carlo Marzi.

Acquisito dalla Regione autonoma Valle d’Aosta dal Demanio dello Stato nel 2018, mai utilizzato e senza previsione di utilizzo, il complesso immobiliare è costituito da un fabbricato principale, a suo tempo destinato a Caserma, e uno secondario, la garitta, piccola costruzione a suo tempo utilizzata dalla sentinella di guardia per ripararsi.

Con la cessione a titolo gratuito la Regione pone il vincolo di destinazione per la durata di 25 anni.

“In particolare – prosegue l’Assessore Marzi – la sede espositiva comprenderà la storia del Colle, della vita e delle opere di San Bernardo e della Via Francigena. Il Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses prevede la riqualificazione del fabbricato in termini sia di risparmio energetico che in termini estetici, anche grazie all’utilizzo di uno specifico finanziamento di cooperazione transfrontaliera del programma Alcotra (IT-FR), nell’ambito della riqualificazione della zona del valico del Gran San Bernardo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte