Coronavirus, Introd ringrazia gli operatori sanitari offrendo loro un soggiorno gratuito

L'iniziativa delle strutture ricettive del paese in collaborazione con Fondation Grand Paradis. Due notti, gratuite, nel mese di settembre, per il personale sanitario e le relative famiglie.
Il castello di Introd
Società

Le strutture ricettive Comune di Introd e la Fondation Grand Paradis ringraziano gli operatori sanitari impegnati in prima linea nell’emergenza Covid-19 offrendo loro un soggiorno gratuito nel “paese dei Papi”.

Due notti, nel mese di settembre, per il personale sanitario e le relative famiglie. Soggiorni in camera e colazione o appartamenti per vacanze, a titolo completamente gratuito. Non solo. Fondation Gran Paradis mette loro a disposizione il “Fondation Grand Paradis Pass”, un biglietto cumulativo della validità di un anno che consente di visitare i 10 siti di interesse naturalistico e culturale gestiti dalla Fondazione sul territorio.

“Con la fine del lockdown il desiderio di riprendere in mano la propria vita è pressante e potrebbe essere naturale cercare di rimuovere, per quanto possibile, ciò che è accaduto durante la fase più
intensa della pandemia” spiega una nota degli operatori turistici.

L’obiettivo è di offrire “un momento di relax in un contesto, quello del Parco Nazionale del Gran Paradiso, caratterizzato da una natura incontaminata e unica”.

Per l’occasione inoltre, durante tutti i fine settimana di settembre, il Castello di Introd resterà aperto dalle 14.30 alle 18.30, con visite guidate ogni ora.

Tutte le informazioni sull’iniziativa sono disponibili sul sito http://www.visitintrod
dove possibile inviare le dichiarazioni d’interesse oppure è possibile chiamare il 347/7779199.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte