Grattacielo, approvata la bozza per il passaggio all’Arer dei nuovi alloggi

A scriverlo è l’Amministrazione comunale di Aosta in una nota. In attesa che si concludano gli ultimi lavori per il collaudo è stata approvata la determina propedeutica ai contratti con i nuovi inquilini e al trasloco degli abitanti del "Grattacielo Alto" di Quartiere Cogne.
Società

“Grattacielo” Alto e Basso di Aosta, dal Comune è arrivata l’approvazione per il passaggio dei nuovi alloggi – il cosiddetto “Contratto di Quartiere I”, dietro il Palazzo del Cral Cogne –, ad Arer.

A scriverlo è l’Amministrazione in una nota: “Si avvicina l’atteso trasferimento delle famiglie dei ‘Grattacieli’ del quartiere Cogne nel complesso Erp ‘Contratto di Quartiere 1’: in attesa che si concludano gli ultimi lavori di sistemazione di alcuni quadri elettrici e di ottimizzazione dell’impianto idrico-sanitario nella nuova struttura, oggi è stata pubblicata la determinazione dirigenziale con cui si approva la bozza di contratto di cessione a titolo gratuito della proprietà all’ Arer”.

La cessione del complesso all’Agenzia regionale per l’edilizia residenziale – prevista, come per tutto il patrimonio Erp del Comune di Aosta, dall’Accordo di Programma del luglio 2015 – è propedeutica alla fase della sottoscrizione dei singoli contratti tra i futuri inquilini e l’Agenzia, prima del trasloco vero e proprio.

L’atto, la cui firma avverrà non appena si saranno conclusi i collaudi sulle parti interessate dagli interventi in corso, interessa 82 alloggi, 86 cantine e 87 autorimesse, oltre a due locali industriali e a tre locali tecnici non censibili, nei tre fabbricati di via Giorgio Elter e di via Cesare Battisti che compongono il complesso.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società