Il Consiglio Valle è alla ricerca di giovani partecipanti al “Parlement jeunesse”

I ragazzi di età compresa tra i 18 e i 26 anni residenti in Valle d’Aosta possono aderire alla selezione sino al termine ultimo per la presentazione delle candidature fissato per le 17 di giovedì 5 gennaio 2023.
“Parlement jeunesse”
Società

Educazione, sanità, religione e transizione climatica: saranno queste le quattro principali tematiche che i circa cento giovani aderenti al progetto “Parlement jeunesse” tratteranno a Bruxelles da lunedì 20 a venerdì 24 febbraio 2023. Organizzata dalla federazione “Wallonie-Bruxelles”, la 26ª edizione della simulazione parlamentare dedicata alle nuove generazioni potrà quest’anno arricchirsi dei contributi di alcuni ragazzi valdostani, appositamente selezionati tramite il concorso indetto dal Consiglio Valle e in scadenza il prossimo giovedì 5 gennaio 2023.

Come candidarsi

Grazie ai proficui rapporti che legano il Conseil, il Parlamento della “Federazione Wallonie-Bruxelles” e il parlamento di République et Canton du Jura, alcuni residenti di età compresa tra i 18 e i 26 anni compiuti non oltre il 18 febbraio 2023 avranno modo di prendere parte alla apprezzata iniziativa del “Parlement jeunesse” con viaggio e soggiorno completamente spesati.

Entro il termine ultimo per la presentazione delle candidature, fissato per le 17,00 di giovedì 5 gennaio 2023, coloro che desiderano aderire dovranno presentare una lettera di motivazione della lunghezza massima di una pagina che esponga le ragioni della propria partecipazione nonché le attese legate a tale esperienza. Oltre a ciò, i giovani valdostani interessati dovranno allegare opportuna domanda di candidatura reperibile sul sito web www.consiglio.vda.it e una copia del proprio documento di identità.

Il dossier personale così creato potrà essere inoltrato tramite posta elettronica ordinaria all’indirizzo email istituzionale archivio@consiglio.vda.it oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec consiglio.regione.vda@cert.legalmail.it; aperta anche la possibilità di consegna a mano presso gli uffici dell’archivio del Consiglio Valle ubicati al primo piano di Palazzo regionale in Piazza Deffeyes ad Aosta.

La selezione

Alle 14,30 di venerdì 13 dicembre 2023, la sede del Conseil ospiterà la procedura di selezione dei giovani volti valdostani del prossimo “Parlement jeunesse”, curata da una giuria appositamente selezionata e incaricata di dialogare con ogni singolo candidato al fine di esaminarne spirito di iniziativa, competenza linguistica e conoscenza delle tematiche portanti della simulazione belga. Nessun timore nemmeno per coloro che per valide ragioni non potranno presenziare direttamente all’incontro poiché, a seguito di opportuna e dovuta certificazione all’atto della consegna o dell’inoltro del proprio dossier, essi avranno modo di svolgere il colloquio a distanza tramite la piattaforma “Zoom”.

Dubbi, incomprensioni, approfondimenti e chiarificazioni possono essere discussi e domandati alla segretaria generale del Consiglio Valle Christine Perrin, contattabile telefonicamente al numero 0165526105 oppure tramite email all’indirizzo archivio@consiglio.vda.it.

Il “Parlement jeunesse”

Programmato per la terza settimana di febbraio e quest’anno giunto alla sua 26ª sessione, il “Parlement jeunesse” riunirà a Bruxelles circa un centinaio di giovani provenienti da tutta Europa coinvolgendoli in una simulazione parlamentare nella quale essi possono assumere i ruoli di deputati, ministri o giornalisti. Quattro e quantomai attuali e appassionanti i progetti di legge differentemente tematizzati messi sul piatto dal progetto: dall’orientamento professionale nell’ambito dell’insegnamento volto a donare ai ragazzi percorsi di studio e destinazioni di impiego più mirate alla protezione della salute mentale dell’individuo attraverso misure quali rafforzamento delle cure e sensibilizzazione delle nuove generazioni, da una lotta alle sette che comprenda il miglioramento qualitativo delle organizzazioni religiose a una forma di transizione climatica che passi attraverso sobrietà ecologica, protezionismo, mobilità green e fiscalità verde.

Coloro che abbiano piacere di reperire maggiori informazioni in merito all’iniziativa della federazione “Wallonie-Bruxelles” possono farlo visitando il sito web www.parlementjeunesse.be.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte