Galleria 

In tanti per l’“Open day” al castello Cantore

L’iniziativa, organizzata in tre turni, si è tenuta domenica scorsa, 23 giugno e rientrava tra le celebrazioni per il 90° anniversario della Scuola Militare Alpina. Dal Centro Addestramento Alpino: “preludio a eventi analoghi futuri”.
Società

Visitatori dalla Valle d’Aosta, ovviamente, ma anche dal Canavese, dal Torinese e un gruppo di circa 65 ex Allievi Ufficiali di Complemento del 114° corso (1984), impegnati nella celebrazione del 40° anniversario dalla “Stella”. Può essere sintetizzata così l’affluenza che ha decretato il successo dell’“Open Day” tenutosi domenica scorsa, 23 giugno, al castello Cantore di Aosta, sede del Centro Addestramento Alpino – Scuola Militare.

La giornata, che rientrava nell’ambito delle celebrazioni per il 90° anniversario dell’inaugurazione della Scuola (avvenuta ad Aosta il 9 gennaio 1934), ha permesso a centinaia di persone di visitare il Castello, immergendosi nella vita e nella storia di questa struttura, importante dal punto di vista storico ed architettonico.

Le visite si sono svolte dalle 9.30 alle 12.30, organizzate in tre tour guidati di un’ora ciascuno. I visitatori dei primi due turni hanno avuto anche l’opportunità di partecipare alla messa nella cappella del Castello, normalmente riservata al personale effettivo, agli allievi e alle loro famiglie.

“Questo primo open day, dato il successo ottenuto, – fanno sapere dal Centro addestramento Alpino – vuole essere un preludio a eventi analoghi futuri, per permettere a un numero sempre maggiore di cittadini di conoscere la storia della Scuola Militare Alpina, centro di eccellenza dell’Esercito Italiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte