La Giunta approva il progetto di fattibilità per la ciclabile in Alta valle

Il tracciato svilupperà una lunghezza di circa 16 km e sarà realizzato in quattro lotti, dall’area sportivo-ricreativa di Sarre fino a località Pierre Taillée ad Avise, coinvolgendo otto comuni dell'Unité Grand-Paradis. Per i primi due lotti il quadro economico ha un importo stimato di 12,5 milioni di euro.
pista ciclabile
Società

La Giunta regionale ha approvato oggi – lunedì 25 luglio – il progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori per la realizzazione della pista ciclabileAlta valle” nel tratto tra Sarre e Avise.

Il tracciato, che sviluppa una lunghezza complessiva di circa 16 km, è costituito da quattro lotti funzionali: il primo va dall’area sportivo-ricreativa di Sarre sino a quella di Aymavilles per 3.823 metri; il secondo lotto collega fino all’area sportivo-ricreativa di Villeneuve per uno sviluppo di 4.124 metri; il lotto 3 arriverà fino al municipio di Arvier, per 3.190 metri; mentre il quarto lotto si svilupperà fino alla località Pierre Taillée ad Avise, per 4.859 metri complessivi.

Il quadro economico dell’intervento

Per i lotti 1 e 2 è stato approvato il quadro economico dell’intervento con la definizione del percorso ritenuto più soddisfacente in termini di funzionalità, sicurezza e minimizzazione dei costi di realizzazione e manutenzione, per un importo lordo complessivo stimato in 12 milioni 500mila euro. Per i lotti 3 e 4, a seguito dei confronti con gli enti territoriali coinvolti – come Anas e Rfi –, si adotteranno specifiche scelte programmatiche, reperendo le somme necessarie aderendo a specifici programmi/progetti ministeriali e/o eurounitari.

“Lo sviluppo del percorso in Alta valle rappresenta un ulteriore passo verso la copertura ciclabile dell’intero fondo valle regionale, da Pont-Saint-Martin a Courmayeur – spiegano in una nota congiunta il presidente della Regione Erik Lavevaz e l’assessore alle Opere pubbliche Carlo Marzi –. Partendo dal centro sportivo di Sarre, il tracciato favorirà il collegamento di ben otto comuni dell’Unité Grand-Paradispassando per Jovençan, Aymavilles, Saint-Pierre, Villeneuve, Introd, Arvier sino ad Avise, aumentando la fruibilità e l’attrattività delle aree pubbliche e delle attività presenti nei territori”.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società