Morgex, sabato si inaugura la nuova struttura per anziani intitolata al dottor Paolo Mannu

La struttura - intitolata allo storico medico della Valdigne - offre 45 posti letto suddivisi su tre piani. Nei prossimi mesi sarà terminato l’ultimo piano del sottotetto che ospiterà 5 ulteriori posti letto, alcune aule per le attività educative, una palestra e una parruccheria.
La struttura socio-assistenziale di Morgex intitolata al dottor Mannu
Società

Sabato prossimo, 9 ottobre, alle 11, sarà inaugurata ufficialmente la struttura socio-assistenziale per anziani di Morgex che, nell’occasione, sarà intitolata al dottor Paolo Mannu.

Il servizio – si legge in una nota dell’Unité des commues Valdigne-Mont-Blanc – ha iniziato la sua attività nel mese di maggio scorso, quando sono stati trasferiti i 18 utenti ospitati allora nelle strutture di Pré-Saint-Didier e La Thuile.

Un iter che ha visto coinvolti la Regione, il Comune di Morgex e l’Unité a partire dal 2009: quando la Giunta regionale ha approvato lo schema di accordo di programma fra i tre Enti per la realizzazione di un centro polifunzionale a valenza socio-sanitaria e socio-assistenziale, con un finanziamento regionale pari a 6 milioni 100mila euro, comprensivo dell’acquisto degli arredi.

Il Comune di Morgex, in accordo con la ex Comunità Montana Valdigne, ha individuato nell’edificio denominato “ex scuole” il sito ideale per la realizzazione della struttura e ha provveduto ad appaltare la progettazione e i lavori di ristrutturazione dello stabile.

Dopo la progettazione e i lavori di ristrutturazione, e le varie modifiche – dovute alle esigenze del territorio e dell’Amministrazione regionale, ma anche quelle legislative in ambito di welfare e sanità, con una serie di variazioni al progetto iniziale – la struttura socio-assistenziale per anziani oggi offre 45 posti letto suddivisi su tre piani di degenza, un piano di servizi (cucina, uffici amministrativi, depositi vari), un’autorimessa da 12 posti a uso del servizio di assistenza domiciliare dell’Unité Valdigne e 1 stallo per l’ambulanza e un impianto per la distribuzione dell’ossigeno nei primi due piani di degenza per i previsti 30 ospiti.

Tra gli aspetti tecnologici spicca invece la cablatura dell’intera struttura e la connessione con fibra ad alta velocità per l’utilizzo delle tecnologie della telemedicina.

Nei prossimi mesi sarà invece terminato l’ultimo piano del sottotetto, che ospiterà 5 ulteriori posti letto, alcune aule per le attività educative, una palestra e una parruccheria, per un importo complessivo di circa 500mila euro.

Inoltre, le prossime settimane vedranno l’approvazione del comodato d’uso tra Unité e Azienda Usl per la gestione del piano secondo della struttura, in cui saranno messi a disposizione 15 posti letto destinati a Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) per anziani.

La struttura socio-assistenziale di Morgex intitolata al dottor Mannu
La struttura socio-assistenziale di Morgex intitolata al dottor Mannu

L’intitolazione a Paolo Mannu

Il Comune di Morgex ha proposto alla Regione e all’Unité di intitolare la struttura al compianto dottor Paolo Mannu, medico che dal 1° luglio 1982 e fino alla sua prematura scomparsa – avvenuta il 1° giugno 2010 – ha prestato servizio ininterrottamente al comprensorio dei comuni della Valdigne, divenendo un punto di riferimento per l’intera comunità locale.

Consigliere comunale di Morgex dal 2005 al 2010 e riconfermato per la legislatura successiva, il Mannu era molto attivo nelle associazioni culturali locali e a lui si deve la concezione della nuova struttura per anziani. L’intitolazione della stessa alla sua memoria – spiega l’Unité – è la forma migliore per la comunità della Valdigne di ricordarlo e rendergli onore.

La struttura socio-assistenziale di Morgex intitolata al dottor Mannu
La struttura socio-assistenziale di Morgex intitolata al dottor Mannu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte