Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 22 Luglio 2019 17:51

Collé e Turini vincono la Valmalenco Ultra Trail, Maguet secondo sulle Dolomiti

Aosta - Ancora una vittoria in famiglia per i due valdostani. Il “Mago” cede solo a Magnini nella DoloMyths Run Skyrace.

Franco Collé e Giuditta TuriniFranco Collé e Giuditta Turini

Ancora un weekend a tinte rossonere sui sentieri del Nord Italia, dove la coppia d’oro Franco Collé – Giuditta Turini torna a casa con due vittorie, a cui si aggiunge l’ottimo secondo posto di Nadir Maguet, che deve piegarsi solo al fenomeno Davide Magnini.

Collé-Turini senza rivali

Dopo la DoloMyths Run Ultra della settimana scorsa, i due valdostani non conoscono rivali e sbaragliano la concorrenza anche nella Valmalenco UltradistanceTrail, gara da 90 km con 6000 m D+ nella provincia di Sondrio. Collé ha preso subito un buon margine di vantaggio sugli inseguitori, con il solo Christian Pizzati a provare ad impensierire a distanza l’atleta del team Hoka Crazy. Il gressonaro concede quindi il bis in 12h34’04” dopo la vittoria nel 2017, precedendo di ben 47’46” Pizzati e di 55’18” Luca Schenatti. “Sono felice di questa vittoria”, dice Collé. “Mi piace da matti correre su questi sentieri selvaggi e animati da numerosi tifosi. Penso di aver lasciato i problemi fisici alle spalle e ora punto ai grandi appuntamenti di fine estate: UTMB in primis”.

Franco Collé
Franco Collé

Senza storia la gara femminile, con Giuditta Turini che rifila un vantaggio di più di due ore e dieci minuti alla seconda, Serena Piganzoli: il 16h04’09” è anche il tredicesimo tempo assoluto. Così la vladostana: “Gara durissima e bellissima. Non mi sono mai guardata indietro e ho tirato al massimo fino alla fine. Sono rimasta sorpresa dal tanto tifo trovato sul percorso durante le ore notturne”.

Giuditta Turini
Giuditta Turini

Solo Magnini davanti a Nadir Maguet

E le Dolomiti che la settimana scorsa avevano regalato gioie rossonere sorridono anche a Nadir Maguet, secondo nella DoloMyths Run Skyrace da 22 km con 3.500 metri di dislivello positivo. A vincere è stato il fenomeno Davide Magnini, giunto in solitaria al traguardo in 2h00’28”, a soli 17” dal record di Kilian Jornet Burgada nel 2013. Maguet, giunto al traguardo insieme a Elhousine Elazzaoui, ha concluso la sua gara a 2’54” da Magnini.

Elhousine Elazzaoui e Nadir Maguet
Elhousine Elazzaoui e Nadir Maguet

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo